Bennet Omalu



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Bennet Omalu. Secoli e secoli di conoscenza umana su Bennet Omalu sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Bennet Omalu e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Bennet Omalu. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Bennet Omalu! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Bennet Omalu, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Bennet Ifeakandu Omalu (nato nel settembre 1968 a Nnokwa, Anambra , Nigeria ) è un medico, scienziato forense e neuropatologo . Mentre era all'ufficio del coroner della contea di Allegheny a Pittsburgh , è stato il primo a pubblicare studi di casi di encefalopatia traumatica cronica (CTE) in ex giocatori di football americano . In seguito è diventato lo scienziato forense senior per la contea di San Joaquin , in California e professore presso il Dipartimento di patologia medica e medicina di laboratorio presso l' Università della California, Davis . Omalu è un americano naturalizzato della Nigeria .

Vita

Omalu è nato durante la guerra del Biafra (1967-1970) nel settembre 1968 come sesto di sette figli nella Nigeria sudoccidentale. La guerra ha costretto la sua famiglia a fuggire dalla propria casa nel villaggio prevalentemente abitato da Igbo di Enugu-Ukwu. Tornarono dopo la fine della guerra. La madre di Omalu era una sarta e suo padre era un ingegnere civile e leader della comunità di Enugu-Ukwu.

All'età di dodici anni, Omalu si trasferì al Federal Government College Enugu come scuola secondaria. Dal 1984 al 1990 ha studiato medicina presso l' Università della Nigeria a Nsukka . Dopo la laurea ( Bachelor of Medicine, Bachelor of Surgery (MBBS)) nel 1990, ha lavorato prima presso l'Enugu General Hospital e l'ospedale dell'Università della Nigeria e poi fino all'ottobre 1994 nel pronto soccorso dell'Ospedale Universitario di Jos . Nel 1994 Omalu è venuto negli Stati Uniti con una borsa di studio di epidemiologia , inizialmente a Seattle presso l' Università di Washington . Nel 1995 si trasferisce a New York , dove partecipa fino al 1999 ad un programma di formazione in Anatomia Patologica e Medicina di Laboratorio presso l'Harlem Hospital Center della Columbia University .

Ha poi lavorato per un anno sotto la direzione del coroner e consulente forense Cyril Wecht come medico legale presso l'ufficio del coroner della contea di Allegheny a Pittsburg, e poi ha iniziato la formazione in neuropatologia presso il Medical Center dell'Università di Pittsburgh . Ha poi frequentato la Graduate School of Public Health presso la stessa università (2004 Master of Public Health (MPH) in Epidemiology) e infine la Tepper School of Business presso la Carnegie Mellon University (2008 Master of Business Administration (MBA)).

Dal 2007, Omalu è stato scienziato forense senior per la contea di San Joaquin, in California, e professore presso il Dipartimento di patologia medica e medicina di laboratorio presso l'Università della California, Davis.

Ricerca sul CTE

L' autopsia di Omalu dell'ex giocatore dei Pittsburgh Steelers Mike Webster nel 2002 ha sollevato la consapevolezza del danno neurologico associato all'encefalopatia traumatica cronica precedentemente descritta nei pugili e in altri atleti professionisti. Webster era morto improvvisamente e inaspettatamente dopo aver lottato con disturbi cognitivi e intellettuali, sbalzi d'umore, depressione , abuso di sostanze e tentativi di suicidio per diversi anni . Sebbene il cervello di Webster sembrava normale all'autopsia, Omalu ha eseguito un'analisi dei tessuti indipendente e autofinanziata. Sospettava che Webster soffrisse di demenza pugilistica , causata da frequenti colpi alla testa e precedentemente riscontrata solo nei boxer. Usando uno speciale processo di colorazione, Omalu ha trovato grandi accumuli di proteina tau nel cervello di Webster, che hanno influenzato i suoi stati d'animo, le sue emozioni e le sue funzioni esecutive in modo simile a come gli accumuli di -amiloidi contribuiscono al morbo di Alzheimer .

Insieme ai colleghi del dipartimento di patologia dell'Università di Pittsburgh, Omalu ha pubblicato le sue scoperte nel 2005 sulla rivista Neurosurgery in un articolo intitolato "Chronic Traumatic Encephalopathy in a National Football League Player". Omalu ha chiesto che la malattia venga ulteriormente studiata nella coorte di giocatori di calcio professionisti della National Football League (NFL), poiché i tassi di insorgenza reali non sono noti. Omalu credeva ingenuamente che i medici della National Football League avrebbero apprezzato i suoi risultati e avrebbero potuto essere utilizzati per risolvere il problema. Inizialmente, l'articolo ricevette poca attenzione, ma nel maggio 2006 i membri del Comitato per le lesioni cerebrali traumatiche lievi (MTBI) della NFL scrissero una lettera chiedendo alla rivista di ritirare l'articolo. La lettera accusava Omalu di grave errata interpretazione dei dati secondo cui l'articolo conteneva gravi errori.

In seguito Omalu fondò lo Sports Legacy Institute (SLI) con i neurochirurghi Julian Bailes e Robert Cantu, l'avvocato Robert P. Fitzsimmons e l'ex lottatore Chris Nowinski, che avrebbe dovuto studiare il cervello di atleti morti per gli effetti dei crani - Per capire meglio il cervello trauma negli sport di contatto. Nowinski e Omalu litigarono perché entrambi volevano il controllo dello SLI. Bailes e Fitzsimmons si ritirarono dallo SLI, Omalu fu estromesso. Nowinski ha co-fondato il Center for the Study of Traumatic Encephalopathy con la School of Medicin dell'Università di Boston , che è diventato il più grande rivale di Omalu nella ricerca CTE e, con migliori finanziamenti, ora il più influente nel campo. Omalu, Bailes e Fitzsimmons fondarono in seguito il Brain Injury Research Institute con un obiettivo simile che esiste ancora oggi.

Nel novembre 2006, Omalu ha pubblicato un secondo articolo su Neurosurgery con i risultati della sua indagine sull'ex giocatore della NFL Terry Long, che soffriva di depressione e che morì anche nel 2005 per suicidio. Anche se Long aveva compiuto 45 anni, Omalu ha trovato concentrazioni di proteina tau simili a "un cervello di 90 anni con malattia di Alzheimer avanzata". Come con Mike Webster, Omalu scoprì che la carriera di Long come giocatore di football era la causa del suo successivo danno cerebrale e depressione. Omalu ha anche trovato prove di CTE nel cervello degli ex giocatori della NFL Justin Strzelczyk (morto nel 2004 all'età di 36 anni), Andre Waters (morto nel 2006 all'età di 44 anni) e Tom McHale (morto nel 2008 all'età di 45 anni).

Nell'estate del 2007, Bailes ha presentato i risultati degli esami suoi e di Omalus al commissario della NFL Roger Goodell in una riunione a livello di campionato sul trauma cranico . Bailes in seguito ha affermato che la ricerca era stata "respinta". Il presidente del Comitato MTBI della NFL, Ira Casson, ha dichiarato alla stampa che a suo parere, scientificamente prove valide della CTE solo con atleti come pugili e un po 'di steeplechase - fantini hanno dato. Non è stato fino al dicembre 2009 che la NFL ha ammesso pubblicamente le conseguenze a lungo termine delle lesioni cerebrali traumatiche subite nel calcio.

Omalu ha scoperto CTE nel cervello di veterani militari e ha pubblicato il primo caso documentato in un articolo nel novembre 2011. Ha scoperto prove di CTE in un veterano della guerra in Iraq di 27 anni che soffriva di disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e ha commesso suicidio. Omalu ha collegato PTSD e CTE nel suo articolo e ha chiesto ulteriori ricerche.

Nel marzo 2016, il vicepresidente senior della politica di salute e sicurezza della National Football League, Jeff Miller, ha testimoniato davanti al Congresso degli Stati Uniti che la NFL ora accetta che esiste una connessione tra il calcio e il CTE. Tuttavia, la ricerca CTE è ancora agli inizi, ad esempio non è ancora chiaro quanto sia alto il rischio per i singoli giocatori di calcio e perché alcuni giocatori sono più a rischio di altri.

Nei media

La giornalista Jeanne Marie Laskas ha riportato sulla rivista GQ nel 2009 gli sforzi di Omalu per ricercare e pubblicare su CTE nonostante la resistenza della NFL . Laskas ha esteso l'articolo al libro Concussion , pubblicato nel 2015, che è stato trasformato in un film nel 2015 (film Shattering Truth ). Nel film, Omalu, interpretato da Will Smith , è il personaggio centrale. Il film è stato criticato per aver distorto gli eventi reali. Il film ha portato alla creazione di una fondazione intitolata a Omalu per la promozione della CTE e della ricerca sui traumi cranici e cerebrali, che è stata sciolta poco meno di un anno dopo.

Nel settembre 2016, Omalu ha suscitato scalpore quando ha suggerito su Twitter che Hillary Clinton potrebbe essere avvelenata e ha consigliato ai membri della sua campagna presidenziale di ottenere un'analisi tossicologica del loro sangue. Ha twittato che non si fiderebbe del presidente russo Vladimir Putin e poi del candidato presidenziale Donald Trump : "Con quei due tutto è possibile". ("Con entrambi tutto è possibile").

Omalu ha pubblicato il libro La verità non ha un lato nell'agosto 2017 . La mia scoperta allarmante sul pericolo degli sport di contatto .

Vita privata

Omalu è sposato con Prema Mutiso, che è del Kenya . Vivono a Lodi , in California, e hanno due figli, Ashly e Mark. È un cattolico praticante . Ha ricevuto la cittadinanza americana nel febbraio 2015.

fabbriche

  • Bennet Omalu, Mark A. Tabb: La verità non ha un lato. La mia allarmante scoperta sulla pericolosità degli sport di contatto . Grand Rapids, Michigan 2017, ISBN 978-0-310-35196-2 .

Evidenze individuali

  1. a b c d e Bennet Omalu. In: Il sito Biography.com. 19 dicembre 2016. Estratto il 3 novembre 2017 (inglese americano).
  2. ^ A b Jeanne Marie Laskas: Il dottore che la NFL ha provato a tacere. In: The Wall Street Journal 24 novembre 2015 ( ricordo del 25 novembre 2015 su Internet Archive )
  3. a b c d Omalu Bennet: CV. In: UC Davis Health, Department of Pathology and Laboratory Medicine, PDF (consultato il 3 novembre 2017).
  4. ^ Bennet Omalu, MD, MBA, MPH, CPE, DABP-AP, CP, FP, NP. Biografia della lettera. UC Davis Health, Dipartimento di Patologia e Medicina di Laboratorio, accesso 3 novembre 2017 . Bennet Omalu, MD, MBA, MPH, CPE, DABP-AP, CP, FP, NP. Breve biografia ( Memento del l' originale datata 4 novembre 2017 in Internet Archive ) Info: Il dell'archivio collegamento è stato inserito automaticamente e non è stata ancora verificata. Si prega di controllare il collegamento originale e archivio secondo le istruzioni e quindi rimuovere questo avviso.  @1@ 2Modello: Webachiv/IABot/www.ucdmc.ucdavis.edu
  5. ^ HS Martland: Punch ubriaco . In: Giornale dell'Associazione Medica Americana . nastro 91 , 1928, pp. 1103-1107 .
  6. RK Sabharwal, PC Sanchetee, PK Sethi, RM Dhamija: encefalopatia traumatica cronica nei pugili . In: Journal of the Association of Physicians of India . nastro 35 , n. 8 , 1987, pp. 571-573 .
  7. ^ JA Corsellis, CJ Bruton, D. Freeman-Browne: Le conseguenze della boxe . In: Medicina Psicologica . nastro 3 , n. 3 , agosto 1973, ISSN  0033-2917 , pag. 270-303 , PMID 4729191 .
  8. a b c d e f g h i Jeanne Marie Laskas: Game Brain: giocatori di calcio e commozioni cerebrali . In: GQ . 15 settembre 2009 ( gq.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  9. ^ Bennet I. Omalu, Steven T. DeKosky, Ryan L. Minster, M. Ilyas Kamboh, Ronald L. Hamilton: Encefalopatia traumatica cronica in un giocatore della National Football League . In: Neurochirurgia . nastro 57 , n. 1 , 1 luglio 2005, ISSN  0148-396X , pag. 128134 , doi : 10.1227 / 01.neu.0000163407.92769.ed ( oup.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  10. Keith Harris: la WWE chiede al Dr. Bennet Omalu consegnerà la ricerca del wrestler deceduto . In: Sedili Cageside . 17 luglio 2016 ( cagesideseats.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  11. Amrai Coen: Football americano: La guerra delle teste . In: Il tempo . 18 febbraio 2016, ISSN  0044-2070 ( zeit.de [consultato il 3 novembre 2017]).
  12. ^ Bennet I. Omalu, Steven T. DeKosky, Ronald L. Hamilton, Ryan L. Minster, M. Ilyas Kamboh: Encefalopatia traumatica cronica in un giocatore della lega nazionale di calcio: parte II . In: Neurochirurgia . nastro 59 , n. 5 , 1 novembre 2006, ISSN  0148-396X , pag. 1086-1093 , doi : 10.1227 / 01.new.0000245601.69451.27 ( oup.com [accesso 3 novembre 2017]).
  13. ^ Alan Schwarz: NFL riconosce gli effetti di commozione cerebrale a lungo termine. In: New York Times. 20 dicembre 2009. Estratto il 3 novembre 2017 .
  14. Bennet Omalu, Jennifer L. Hammers, Julian Bailes, Ronald L. Hamilton, M. Ilyas Kamboh: encefalopatia traumatica cronica in un veterano di guerra iracheno con disturbo da stress post-traumatico che si è suicidato . In: Focus Neurochirurgico . nastro 31 , n. 5 , 1 novembre 2011, pag. E3 , doi : 10.3171 / 2011.9.focus11178 .
  15. Ken Belson, Alan Schwarz: i cambiamenti della NFL sulle commozioni cerebrali e il gioco potrebbero non essere mai gli stessi . In: Il New York Times . 15 marzo 2016, ISSN  0362-4331 ( nytimes.com [accesso 3 novembre 2017]).
  16. Benedict Carey: su CTE e atleti, la scienza è ancora agli inizi . In: Il New York Times . 27 marzo 2016, ISSN  0362-4331 ( nytimes.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  17. ^ A b Jeanne Marie Laskas: Commozione cerebrale . Random House, New York 2015, ISBN 978-0-8129-8757-7 .
  18. Daniel Engber: Bugie commozione cerebrale . In: Ardesia . 21 dicembre 2015, ISSN  1091-2339 ( slate.com [accesso 3 novembre 2017]).
  19. ^ Il soggetto "commozione cerebrale" Bennet Omalu ha esagerato il suo ruolo, dicono i ricercatori . In: CBS New York . 17 dicembre 2015 ( cbslocal.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  20. ^ A b Rebecca Nuttall: Lanci del fondamento di Bennet Omalu a Pittsburgh . In: Carta della città di Pittsburgh . ( pghcitypaper.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  21. Michelle Lemming: la Fondazione Bennet Omalu, fondata a Hollywood, svanisce - Notizie non profit | Trimestrale senza scopo di lucro. In: Trimestrale no profit. 29 novembre 2016. Estratto il 3 novembre 2017 (inglese americano).
  22. Cindy Boren: L'uomo che ha scoperto CTE pensa che Hillary Clinton possa essere stata avvelenata . In: Washington Post . 12 settembre 2016, ISSN  0190-8286 ( washingtonpost.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  23. ^ Gary Peterson: Perché ci è voluto un medico di origine straniera per denunciare l'epidemia di commozione cerebrale della NFL . In: East Bay Times . 24 agosto 2017 ( eastbaytimes.com [consultato il 3 novembre 2017]).
  24. Olivia Truffaut-Wong: Dov'è la moglie di Bennet Omalu adesso Prema Mutiso si tiene fuori dai riflettori . In: trambusto . 31 dicembre 2015 ( bustle.com [consultato il 3 novembre 2017]).

Opiniones de nuestros usuarios

Luigina Sala

Mi ha colpito questo articolo sulla Bennet Omalu, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Bennet Omalu

Olga Sacco

L'informazione su Bennet Omalu è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Rosanna Vitale

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Bennet Omalu scritto in modo così didascalico. Mi piace

Alberto D'andrea

Grazie per questa voce su Bennet Omalu, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Bennet Omalu, è proprio quello che mi serviva

Ernesto Cattaneo

La voce su Bennet Omalu è stata molto utile per me, Grazie