Maiale di campagna di Bentheimer



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Maiale di campagna di Bentheimer. Secoli e secoli di conoscenza umana su Maiale di campagna di Bentheimer sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Maiale di campagna di Bentheimer e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Maiale di campagna di Bentheimer. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Maiale di campagna di Bentheimer! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Maiale di campagna di Bentheimer, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Il Bunte Bentheimer Schwein (o Bentheimer Landschwein ) è una razza suina originaria della contea di Bentheim e dell'Emsland . Il colorato maiale di Bentheim è minacciato di estinzione. Oggi questa razza sta acquisendo importanza perché, a differenza dei suini di razza, è caratterizzata da una migliore qualità della carne . La proporzione di pancetta è relativamente alta, la carne stessa ha un alto contenuto di grasso intramuscolare , che ha un effetto positivo sulle qualità sensoriali della carne (gusto, aspetto, proprietà di frittura). Il colorato maiale di Bentheim ha macchie nere più grandi su tutto il corpo, è precoce e fertile.

La storia del coloratissimo maiale di Bentheim

Inizi

Bentheimer scrofa che taglia i maialini I maialini di Bentheim sotto una lampada a luci rosse
Bentheimer scrofa che taglia i maialini
I maialini di Bentheim sotto una lampada a luci rosse

La storia dei maiali Buntte Bentheimer inizia a metà del XIX secolo. A quel tempo, le donne contadine erano responsabili dell'allevamento di maiali nelle fattorie in Germania . Oltre alle predominanti razze di maiali bianchi di campagna, era popolare tra loro l'allevamento di razze colorate e pezzate. Il maiale Bunte Bentheimer era una razza suina fertile, frugale, resistente allo stress e poco esigente con buone caratteristiche materne. I maialini erano facili da vendere sui mercati a causa della buona qualità della carne - e non da ultimo a causa dell'avvistamento.

Razze originali

Nella Germania settentrionale chiaramente non era più soddisfatto in quel periodo dell'esibizione degli attuali maiali domestici e iniziò intorno al 1840 nella cosiddetta Marcia del maiale, una variante del maiale di campagna europeo, le botte introgress . Questi includevano cinghiali del Berkshire e maiali della Cornovaglia dall'Inghilterra. Le odierne contee della Bassa Sassonia Grafschaft Bentheim , Emsland e Cloppenburg così come la Westfalia Wettringen possono essere viste come luoghi di origine. I maialini colorati con le orecchie flosce che cadevano dai suddetti incroci venivano utilizzati per l'allevamento. Molto occasionalmente i maialini con un colore giallo-rossastro compaiono con figliate, che sono intervallate da macchie nere. Una spiegazione precisa non è stata ancora trovata per questo. Si ritiene che l'incrocio temporaneo di maiali Tamworth o l' accoppiamento indesiderato da parte di cinghiali siano responsabili di ciò.

ciaogiorno

I colorati maiali di Bentheim si sono sposati negli anni '50. Animali facili ed economici da allevare, oltre che estremamente fertili, fornivano carne di ottima qualità, molto richiesta anche dopo i difficili tempi della guerra. La razza è stata ufficialmente inserita in un libro genealogico nazionale .

Declino

Con l'avvento del miracolo economico in Germania Ovest, le abitudini dei consumatori sono cambiate. La carne magra era ora richiesta, che i Bunter Bentheimer non potevano fornire a causa del rapporto carne-grasso "sfavorevole" (rispetto alla proporzione del maiale di oggi). Anche l'allevamento di suini è cambiato: alcune "razze commerciali" hanno preso il posto delle precedenti razze adattate a livello regionale. Il libro genealogico è stato chiuso e il numero di allevatori del maiale Bunted Bentheimer è diminuito drasticamente. Alla fine, solo l'allevatore Gerhard Schulte-Bernd di Isterberg nella contea di Bentheim si è attenuto all'atteggiamento Swatbunten e ha cercato per anni di convincere le autorità e gli agricoltori a un ulteriore allevamento e commercializzazione coordinati. Negli anni '90 ha tenuto praticamente l'intero stock rimanente del maiale Bunted Bentheimer. Con solo circa 100 animali da riproduzione rimasti in Germania, questa razza era fortemente minacciata di estinzione. La tenacia di Schulte-Bernd, il ritorno al rafforzamento della cultura regionale e quindi dell'allevamento (conservazione di importanti risorse genetiche) stanno portando ora a una nuova fioritura di questa antica razza di animali domestici.

Nel 1995 il Bentheimer Landschwein è stato dichiarato " Razza zootecnica in via di estinzione dell'anno " dalla Society for the Preservation of Old and Endangered Domestic Breeds (GEH) .

futuro

Con l'istituzione dell'Associazione per la conservazione del maiale Bunted Bentheim, lo sviluppo di un libro genealogico nazionale con la registrazione di tutti gli stock rimanenti in Germania, lo sviluppo di un programma di allevamento coordinato e una moderna strategia di marketing, il futuro di questo maiale razza degna di essere preservata dovrebbe avere una prospettiva a lungo termine.

Associazione per la conservazione del maiale colorato di Bentheim e. v.

La storia dell' Associazione per la Conservazione del Maiale Bentheim e. V. è ancora giovane. Il 1 marzo 2003, nello zoo di Nordhorn, ha avuto luogo l'incontro di fondazione . Proprietari, allevatori, amanti e amici del coloratissimo maiale di Bentheim si sono incontrati per definire le future aree di responsabilità e attività dell'associazione:

  • Sviluppo di un libro genealogico nazionale
  • Registrazione di tutti gli animali tenuti in Germania
  • Supporto e consulenza per allevatori e interessati all'allevamento
  • Creazione di un programma di allevamento
  • Sviluppo di un programma di marketing
  • Domanda di finanziamento e contributi
  • PR e pubbliche relazioni lavorano per il maiale di Bentheim

L'istituzione di un libro genealogico nazionale è stato un grande successo. La popolazione nidificante è notevolmente migliorata passando da 50 (2003) a 572 capi di bestiame (2008). Nel 2008, 88 allevamenti di libri genealogici sono stati registrati in 13 stati federali. Recentemente ci sono stati più allevatori nei Paesi Bassi e in Lussemburgo.

Utilizzo oggi

Poiché l'interesse per la razza ha cominciato a fiorire, il colorato Bentheimer viene ora sempre più utilizzato nella produzione alimentare e nella gastronomia. Ad agosto 2014 in Germania c'erano di nuovo 410 scrofe da libro genealogico e 90 verri. Nei Paesi Bassi esiste una grande popolazione straniera di 400 scrofe. Ciò è favorito anche dalla tendenza generale verso lo slow food, come dimostra l'inserimento del Bunter Bentheimer nell'Arca del Gusto. La carne del Bunter Bentheimer viene utilizzata anche nella scena e nella gastronomia di alto livello, nonché per la produzione di alimenti di alta qualità come. B. il prosciutto con osso della Westfalia , la salsiccia del punteruolo e altre specialità di salsiccia e prosciutto.

letteratura

  • Tobias Böckermann : Il colorato maiale di Bentheim. Storia e futuro di un'antica razza di bestiame. Verlag der Emsländische Landschaft e. V. (Sögel) 2014, ISBN 978-3-925034-49-7 .
  • Ralf Deckers, Gerd Heinemann: Riconoscere le tendenze - plasmare il futuro. Dalla conoscenza futura al successo sul mercato. Business Village , 2008, ISBN 978-3-938358-78-8 .
  • Anja Kastner, Karl-Heinz Waldmann, Waldemar Ternes: Influenza dell'alimentazione di ghiande sull'aroma del prosciutto crudo essiccato all'aria e delle salsicce crude. In: Fleischwirtschaft edizione 03/2008, pp. 105-109.
  • Cora Kolk chiamato Sundag, Joern Wrede, Ottmar Distl: Analisi della struttura della popolazione del maiale Bentheimer. In: Archiv für Tierzucht 2006, pp. 447-461; Disponibile su: https://www.researchgate.net/publication/321218488_Analyse_der_Populationsstruktur_des_Bunten_Bentheimer_Schweins (consultato il 30 agosto 2020).
  • Louis Ollivier et al.: Una valutazione della diversità dei suini europei utilizzando marcatori molecolari: ripartizione della diversità tra le razze. In: Conservation Genetics 2005, pp. 729-741.

link internet

Commons : Buntes Bentheimer Schwein  - Raccolta di immagini, video e file audio

Evidenze individuali

  1. Buntes Bentheimer Schwein ( Memento del l' originale dal 18 aprile 2012 nella Internet Archive ) Info: Il dell'archivio collegamento è stato inserito automaticamente e non è stata ancora verificata. Si prega di controllare il collegamento originale e archivio secondo le istruzioni e quindi rimuovere questo avviso. da slowfood.de, accesso il 30 agosto 2020 @1@ 2Modello: Webachiv / IABot / www.slowfood.de
  2. Ulrike Schäfer: REGIONALMARKETING II Maiale come portatore di immagini , in: Sparkasse No. 06/2009, p. 22.
  3. a b Micaela Buchholz: Nuove opportunità per le vecchie razze , in: Allgemeine Hotel- und Gastronomie-Zeitung No. 07/2009, p. 20.
  4. Tobias Böckermann: Il colorato maiale di Bentheim. Sogel 2014.
  5. ^ Teresa Johanna Bless: Successo in gastronomia. Sviluppi e tendenze nella cultura alimentare tedesca. ISBN 978-3-8366-1016-2 , pagina 93.
  6. Joachim Schalinski: Passeggero nell'Arca del Gusto - Slow Food nobilita il colorato maiale di Bentheim , in: Lebensmittel Zeitung No. 22/2006, p.64.
  7. Joachim Schalinski: Swarming for a classic , in: Lebensmittel Zeitung No. 21/2009, p. 48.
  8. cf. B. Anja Kastner / Karl-Heinz Waldmann / Waldemar Ternes: Influenza dell'alimentazione di ghiande sull'aroma del prosciutto crudo essiccato all'aria e delle salsicce crude , in: Fleischwirtschaft 3/2008, pp. 105-109.

Opiniones de nuestros usuarios

Manuela Bevilacqua

L'informazione su Maiale di campagna di Bentheimer è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Diego Silvestri

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Maiale di campagna di Bentheimer mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Maiale di campagna di Bentheimer, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Maiale di campagna di Bentheimer qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Armando Romano

Mi ha colpito questo articolo sulla Maiale di campagna di Bentheimer, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Maiale di campagna di Bentheimer