La genetica: come i tratti ereditari vengono trasmessi

economia e finanza

La genetica: come i tratti ereditari vengono trasmessi

La genetica è una branca della biologia che si occupa dello studio dei geni, delle loro funzioni e della trasmissione delle caratteristiche ereditarie da una generazione all'altra. La genetica ha fatto enormi passi avanti nella comprensione del funzionamento dei geni e del DNA negli ultimi decenni. In questo articolo, parleremo del modo in cui i tratti ereditari vengono trasmessi e quali fattori possono influenzare la trasmissione.

Introduzione alla genetica

Il padre della genetica moderna è Gregor Mendel, un monaco agostiniano che condusse una serie di esperimenti sui piselli nel 1865. Mendel scoprì che i tratti ereditari seguono schemi regolari di trasmissione e che le caratteristiche dei genitori si combinano in modi particolari nelle loro progenie.

In particolare, Mendel scoprì che ci sono due versioni o alleli di ogni gene, uno proveniente dalla madre e uno dal padre. Questi alleli possono essere dominanti o recessivi. Se un gene dominante è presente, il tratto corrispondente si esprime, mentre se due alleli recessivi sono presenti, il tratto recessivo si manifesta.

Le leggi di Mendel sulla trasmissione delle caratteristiche ereditarie hanno costituito la base della genetica moderna e hanno aperto la strada a molte altre scoperte nella disciplina.

Come avviene la trasmissione dei tratti ereditari?

I geni sono contenuti all'interno dei cromosomi, che sono presenti al loro interno delle cellule. Gli esseri umani hanno 23 coppie di cromosomi, che derivano uno dal padre e l'altro dalla madre. In ogni coppia di cromosomi, ci sono due copie dello stesso gene, una proveniente dalla madre e una dal padre.

Quando le cellule si dividono, le coppie di cromosomi si separano e una copia di ogni cromosoma va in ogni nuova cellula. Questo significa che ogni cellula ha due copie di ogni gene, una proveniente dalla madre e una dal padre.

Quando un individuo si riproduce, le sue cellule sessuali si uniscono con quelle del partner per formare un nuovo individuo. Ogni cellula sessuale ha solo una copia di ciascun cromosoma, poiché i cromosomi si dividono nelle cellule sessuali attraverso un processo chiamato meiosi.

La fusione delle cellule sessuali fa sì che ogni nuovo individuo ottenga una copia di ogni cromosoma dalla madre e una dal padre. Ciò significa che un bambino ha due copie di ogni gene, una dal padre e una dalla madre.

In generale, i tratti ereditari vengono trasmessi ai bambini attraverso i genitori. Tuttavia, non tutti i tratti ereditari seguono schemi tanto semplici come i geni che Mendel ha studiato nei suoi esperimenti sui piselli.

Fattori che influenzano la trasmissione dei tratti ereditari

Ci sono diversi fattori che possono influenzare la trasmissione dei tratti ereditari. Uno di questi è la presenza di un singolo gene dominante o recessivo. Tuttavia, ci sono anche situazioni in cui un gene è legato a un altro gene, in cui c'è una codominanza, in cui ci sono più di due alleli, o in cui ci sono mutazioni casuali.

Un altro fattore che può influenzare la trasmissione dei tratti ereditari è il sesso dell'individuo. Ad esempio, il colore dei capelli può essere trasmesso in modo diverso da un genitore a un figlio a seconda del sesso del figlio.

Inoltre, alcune malattie genetiche sono causate da mutazioni in un singolo gene, mentre altre sono il risultato dell'interazione di molti geni e di fattori ambientali.

Conclusioni

In sintesi, i tratti ereditari vengono trasmessi dai genitori ai figli attraverso i geni presenti nei cromosomi. Tuttavia, non tutti i tratti ereditari seguono schemi così semplici come quelli studiati da Mendel nei suoi esperimenti sui piselli. Ci sono diversi fattori che possono influenzare la trasmissione dei tratti ereditari, tra cui la presenza di un singolo gene dominante o recessivo, la codominanza, la presenza di più di due alleli, le mutazioni casuali e il sesso dell'individuo.

La genetica è una disciplina in continua evoluzione, e i ricercatori fanno costantemente nuove scoperte sulla trasmissione dei tratti ereditari e sulle cause delle malattie genetiche. Studiare la genetica ci aiuta a capire meglio il nostro corpo e ci fornisce gli strumenti per prevenire e curare le malattie genetiche.