Benthos



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benthos. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benthos sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benthos e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benthos. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benthos! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benthos, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Fondo marino con vari benthon invertebrati davanti a una parete di ghiaccio nel McMurdo Sound in Antartide

Il benthos ( greco antico , forma sussidiaria di bathos , "l'abisso"; anche benthon , individualmente: il benthont ; con Omero principalmente la profondità del mare: kata benthos halos - Ilias 18, 38. 49) è la totalità di tutti gli esseri viventi che si trovano nella zona inferiore di uno specchio d'acqua , il Benthal . L'aggettivo associato per "vivere nella zona del letto ad acqua" è bentonico o bentonico .

Suddivisioni di Benthos

Il benthos comprende sia gli organismi fissi ( sessili ) che gli animali del suolo che strisciano, corrono o nuotano temporaneamente ( vagili ). Il termine fu introdotto da Ernst Haeckel nel 1890 per differenziare gli organismi che vivono nel mare da quelli presenti nell'acqua libera, il pelagico ( plancton e necton ). Oggi le biocenosi (comunità) di tutti i tipi di acqua, sia interne che delle varie profondità del mare , che si possono trovare nell'area bentonica sono denominate benthos.

A seconda delle dimensioni degli esseri viventi si differenzia:

Si distingue in base all'habitat:

  • Benthopelagial (aggettivo: benthopelagic) o Nekton correlato al pavimento (immediatamente sopra il substrato in acque libere benthos vivo o galleggiante)
  • Epibenthos (epibenth [on] isch - vivere sul substrato )
  • Semi-endobenthos (semi-endobenth [su] isch - metà vive nel substrato)
  • Endobenthos (endobenth [on] isch - che vive nel substrato)
L' erba marina (qui Syringodium isoetifolium al largo della costa della Riunione ) appartiene sia all'epibenthos sessile che al fitobentos ed è di casa sui terreni sedimentari.

Si distingue in base alla mobilità:

  • benthos vagile (mobile)
  • benthos sessile (immobile o bloccato)

A seconda della natura del supporto, si differenzia:

  • Benthos su terreni duri,
    • i terreni duri primari (rocce scoperte e ghiaioni, per lo più caratterizzati da forte movimento dell'acqua),
    • i terreni duri secondari (questo include substrati biogenici solidi, come pezzi di gusci di cozze o coralli, ma anche antropici, ad esempio strutture sottomarine),
  • Benthos dei terreni sedimentariPsammon ), la cui caratteristica più importante è la distribuzione granulometrica .

Importanza del benthos

Gli organismi bentonici sono importanti come cibo per i pesci e altri animali più grandi dell'acqua libera, il necton, ma anche come distruttori . Anche il benthos animale ( zoobenthos ), come i crostacei , i pesci piatti e le cozze, forniscono all'alimentazione umana una preziosa fonte di proteine, mentre il benthos vegetale è dovuto alla fotosintesi dipendente dalla luce e quindi solo dal fotico, d. H. Si trova la zona del litorale (profondità massima 100200 m) accessibile alla luce solare . Quando la pianta benthos ( fitobentos ) è commercialmente importante Tang . Può formare foreste alte più di 60 m su tratti di costa pianeggianti e viene utilizzata nella produzione di vari prodotti alimentari e industriali.

Le creature bentoniche tipiche sono z. B.

Le stromatoliti sono la più antica forma di vita bentonica conosciuta .

Ecotossicologia e Benthos

Negli ultimi anni gli organismi bentonici sono stati sempre più utilizzati per affrontare questioni ecotossicologiche , in quanto di notevole importanza come componenti della catena alimentare. Per identificare e quantificare gli inquinanti vengono utilizzati metodi cromatografici e spettrometrici di massa .

Guarda anche

link internet

Wikizionario: Benthos  - spiegazioni di significati, origini delle parole, sinonimi, traduzioni

Prove individuali

  1. Ulrich Sommer : Oceanografia biologica . Springer, 2016, 7 comunità marine II: il benthos di substrati duri, 8 comunità marine III: il benthos dei sedimenti, doi : 10.1007 / 978-3-662-50407-9 .
  2. A. Berlioz-Barbier, A. Buleté, J. Faburé, J. Garric, C. Cren-Olivé, E. Vulliet: analisi multi-residuo di inquinanti emergenti in invertebrati bentonici mediante micro-Quick-Easy-Cheap-Efficient modificato -Rugged-Safe estrazione e analisi di spettrometria di massa nanoliquid cromatografia-nanospray-tandem. In: J Chromatogr A. 1367, 7 novembre 2014, pagg. 16-32. doi: 10.1016 / j.chroma.2014.09.044 . PMID 25287267
  3. G. Zhang, Z. Pan, A. Bai, J. Li, X. Li: Distribuzione e bioaccumulo di pesticidi organoclorurati (OCP) nella rete alimentare del lago Nansi, Cina. In: Environ Monit Assess. 186 (4), aprile 2014, pagg. 2039-2051. PMID 24213638
  4. BS Anderson, BM Phillips, JW Hunt, SL Clark, JP Voorhees, RS Tjeerdema, J. Casteline, M. Stewart, D. Crane, A. Mekebri: valutazione dei metodi per determinare le cause della tossicità dei sedimenti nella baia di San Diego, California , STATI UNITI D'AMERICA. In: Ecotoxicol Environ Saf. 73 (4), maggio 2010, pagg. 534-540. PMID 20138362
  5. ^ MA Khairy, M. Kolb, AR Mostafa, A. El-Fiky, M. Bahadir: rischio rappresentato da composti organici clorurati nella baia di Abu Qir, Alessandria orientale, Egitto. In: Environ Sci Pollut Res Int. 19 (3), marzo 2012, pagg. 794-811. PMID 21948127
  6. JW Kim, T.Isobe, BR Ramaswamy, KH Chang, A. Amano, TM Miller, FP Siringan, S. Tanabe: Contaminazione e bioaccumulo di stabilizzatori ultravioletti benzotriazolici nei pesci della baia di Manila, Filippine, utilizzando una cromatografia liquida ultraveloce -spettrometria di massa tandem. In: Chemosphere. 85 (5), ottobre 2011, pagg. 751-758. PMID 21741069

Opiniones de nuestros usuarios

Alessio Mariani

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Benthos dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Benthos molto interessante

Rossella Martini

Grande post su Benthos, Grande post su Benthos

Augusto Albanese

Era da molto tempo che non vedevo un articolo sulla Benthos scritto in modo così didascalico. Mi piace