Benolpe (Kirchhundem)



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benolpe (Kirchhundem). Secoli e secoli di conoscenza umana su Benolpe (Kirchhundem) sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benolpe (Kirchhundem) e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benolpe (Kirchhundem). Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benolpe (Kirchhundem)! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benolpe (Kirchhundem), ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benolpe
Parrocchia di Kirchhundem
Altezza : 380 m
Residenti : 457  (30 giugno 2020)
Codice postale : 57399
Prefisso : 02764
Benolpe (Nord Reno-Westfalia)
Benolpe

Luogo di Benolpe nel Nord Reno-Westfalia

Benolpe è un villaggio di 457 abitanti nel Sauerland meridionale . Fa parte del comune di Kirchhundem nel distretto di Olpe ( Nord Reno-Westfalia ).

geografia

Posizione geografica

Il villaggio di Benolpe appartiene alla regione montuosa meridionale delle montagne dell'ardesia renana, che è anche conosciuta come il Sauerland meridionale o il paese di Olper. Appartiene al cosiddetto Bilsteiner Bergland . Il villaggio si trova sulle pendici occidentali del Rothaargebirge nella valle dell'Olpe , un ruscello che scorre a nord-est di Welschen Ennest e sfocia nell'Hundem a Kirchhundem . Il luogo è circondato dalle montagne Rimmert (569 m) a est, Wolfshorn (642 m) a sud, Welperich (543 m), Waare (556 m) e Rehhecke (565 m) a ovest e Haardt (527 m ) al nord.

Luoghi vicini

Le città vicine di Benolpe sono Varste a est, Welschen Ennest a sud, Oberveischede (città di Olpe) a ovest, Kirchveischede e Bilstein (entrambe Lennestadt) a nord e Heidschott a nord-est.

storia

Il luogo Overolipe compare in un imprecisato albo fruttifero del monastero di Deutz del XIII secolo. Alcuni ricercatori sospettano che questo sia il luogo Benolpe. La prima menzione attendibile di Benolpe proviene da un documento del 1395, con il quale Johann Pepersack, sua moglie Liese e i suoi fratelli Hermann, Pastor zu Halver e Wilhelm vendono un quarto della Libera Contea di Hundem a Heidenreich von Heggen e Wilhelm Vogd von Elspe . Diversi abitanti del villaggio di Benolpe che appartenevano alla contea di Free sono nominati nell'atto.

Il villaggio appartiene alla parrocchia di Kirchveischede fin dal Medioevo. Con l'acquisizione dei diritti feudali Sayn alla regola Bilstein dal conte Engelbert III. da Mark 1359 Benolpe Maerkisch . Dopo l'assedio del castello di Bilstein da parte dell'arcivescovo Dietrich II von Moers , nel 1445 l'area fu annessa al ducato elettorale di Colonia di Westfalia . Da allora, Benolpe fa parte dell'ufficio elettorale di Colonia di Bilstein . Il governo dell'Elettorato di Colonia durò fino al 1802/03, quando i principati ecclesiastici furono sciolti a seguito della Reichsdeputationshauptschluss . Il Ducato di Westfalia fu assegnato al Granducato di Assia-Darmstadt , ma giunse in Prussia già nel 1816 attraverso i negoziati del Congresso di Vienna . Benolpe divenne un distretto di sindaco nel 1808; Il sindaco amministrativo nel 1812 era Karl Joseph Höfer di Rahrbach . Nel 1826 furono formati gli uffici del sindaco al posto dei distretti del sindaco , che di solito comprendevano quattro parrocchie. Benolpe è venuto con la parrocchia Kirchveischede al sindaco di Bilstein. Al posto degli uffici del sindaco, nel 1843/44 furono istituiti uffici, per cui Benolpe passò all'ufficio di Bilstein con il comune politico di Kirchveischede.

Il paese è stato per secoli dominato dall'agricoltura. Tuttavia, tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo c'erano anche numerosi minatori nel villaggio che lavoravano nelle vicine miniere di minerale vicino a Silberg e Varste. Benolpe non ha beneficiato direttamente della ferrovia Ruhr-Sieg , aperta nel 1861 . Il villaggio non aveva nemmeno uno scalo per il traffico passeggeri ed era quindi dipendente dalla stazione ferroviaria di Welschen Ennest, a tre chilometri di distanza. Non è stato fino al 1954 che Benolpe ha ottenuto una propria fermata sulla linea ferroviaria, ma è stata abbandonata per molto tempo.

religioni

Fin dal Medioevo , Benolpe appartiene alla parrocchia cattolica di Kirchveischede. Nel paese c'era una cappella consacrata di S. Elisabetta , che è stata menzionata per la prima volta nel 1537 Quando due sacerdoti francesi emigrati tennero qui le funzioni domenicali nel 1816/17, nacque la necessità di avere il proprio ecclesiastico. Nel 1855 otto detenuti gettarono le basi per l'istituzione di un vicariato acquistando una fattoria a Niederdielfen (distretto di Siegen) per 2000 talleri . Il Vikariefonds è stato inoltre ulteriormente sostenuto durante la costruzione della ferrovia Ruhr-Sieg, in quanto la Benolper Einsassen ha fatto confluire in essa parte del compenso di base a cui ha diritto. Al fondo sono stati assegnati anche i canoni di caccia pagati per Benolpe. Nel 1868 fu fondata una vicarie parrocchiale. La parrocchia cattolica di St. Elisabeth apparteneva all'associazione pastorale Am Cölschen Heck nell'ufficio del rettore di Olpe, prima che l'area pastorale di Kirchhundem fosse costituita nell'ufficio del rettore del South Sauerland, creato nel 2006 .

Incorporazione

Fino alla riorganizzazione comunale del 1 luglio 1969, Benolpe apparteneva al comune politico di Kirchveischede nell'ufficio di Bilstein e poi passò all'odierno comune di Kirchhundem nel distretto di Olpe.

Sviluppo della popolazione

anno popolazione
1931 391
1935 389
1940 360
1950 441
1959 395
1969 415
1974 469
1978 422
1985 461
1990 465
2010 478
2020 457

Cultura e attrazioni

La chiesa cattolica di Santa Elisabetta , costruita nel 1912 dall'imprenditore Plaßmann, Förde, secondo i piani dell'architetto Pinnenkamp, Bochum, è un monumento registrato della comunità di Kirchhundem . Ci sono anche numerose case a graticcio nel villaggio, due delle quali sono anche registrate come monumenti architettonici nell'elenco dei monumenti del comune di Kirchhundem. A sud-ovest del paese si trova una grotta mariana costruita nel 1951 su una collina, il Beul.

musica

A Benolpe c'è il coro maschile Elisabeth, fondato nel 1888.

Parchi naturali

Benolpe era al confine del Parco Naturale Ebbegebirge (a ovest) e Rothaargebirge a est, che nel 2015 è confluito nel Parco Naturale Sauerland-Rothaargebirge .

traffico

Benolpe si trova sulla strada federale 517 e sulla ferrovia Ruhr-Sieg, aperta nel 1861 . Il punto di interruzione precedente non esiste più oggi. Le prossime stazioni ferroviarie si trovano ora nella vicina città di Welschen Ennest e a Lennestadt-Altenhundem.

Servizi pubblici

A Benolpe, nei locali dell'ex scuola elementare, si trova la Horst-Limper-Haus, il centro di educazione giovanile del distretto di Olpe. Il villaggio ha il suo cimitero, gestito dalla parrocchia cattolica

personalità

  • Johannes Hatzfeld (1882-1953), sacerdote, musicista e scrittore
  • Walter Gerhold (1921-2013), combattente solitario e siluro solitario, primo portatore della Croce di Cavaliere della Croce di Ferro della Marina nella tribuna dell'equipaggio

letteratura

  • Günther Becker, Martin Vormberg: Kirchhundem . Storia dell'ufficio e della comunità. Kirchhundem 1994.

link internet

Evidenze individuali

  1. Comune di Kirchhundem: statistiche demografiche (al 30 giugno 2020). (PDF) Estratto il 30 settembre 2020 .
  2. Otto Lucas: La terra dell'Olper . Lavoro della Commissione geografica nell'Istituto provinciale per gli studi regionali e folcloristici della Westfalia. nastro 4 . Münster 1941, p.  f. e 22 f .
  3. a b c Ufficio statale di rilevamento della Renania settentrionale-Vestfalia (a cura di): Carta escursionistica 1: 25.000 Lennestadt-Kirchhundem . 2a edizione. 1989 (basato sulla carta topografica 1: 25.000).
  4. ^ Graf von Spee'sches Archiv ( Attendorn -) Ahausen, Ahausen-Grevenstein-Salwey file n. 67a. Copia seicentesca del documento originale perduto.
  5. Günther Becker, Hans Mieles: Bilstein . Paese, castello e luogo. In: Contributi alla storia dell'area di Lennestadt e all'ex dominio di Bilstein . Lennestadt 1975, p. 154 ff .
  6. ^ Martin Vormberg, Fritz Müller: Contributi alla storia dell'estrazione mineraria nel distretto di Olpe . In: Collana di pubblicazioni del distretto di Olpe . Parte 1: estrazione mineraria nella comunità di Kirchhundem, n. 11 . Olpe 1985, p. 67 .
  7. a b Lucie Löcker: Il mio paese natale (Benolpe) . 1950.
  8. Archivio della comunità di Kirchhundem, fondi: materiale d'archivio in forma di libro, n. 10, cronaca della scuola di Benolpe, p. 39
  9. ^ Gerig: Condizioni della chiesa nel 1628 nell'area dell'odierno quartiere Olpe . In: Voci dall'Olpe . 8° episodio, 1951, p. 485 ff .
  10. Klemens Stracke, Maria Nolte: La storia della chiesa (Benolpe) . In: Festschrift 75 anni Schützenverein Benolpe e. V. oouJ 1980, p. 35 .
  11. Archivio della comunità di Kirchhundem, fondi: comunità di Rahrbach, numeri 78, 225 e 228. In esso: registrazioni dello stato civile dell'ufficio di Bilstein
  12. Ufficio di registrazione del comune di Kirchhundem
  13. Elenco dei monumenti della comunità Kirchhundem
  14. Martin Vormberg, Edgar Zoor: Marienbildstocks - un segno inconfondibile della venerazione di Maria nel Kurkölnischen Sauerland sull'esempio della parrocchia di Kirchhundem . In: La venerazione mariana nel Sauerland . Schmallenberg-Holthausen 2004, p. 273 ff .
  15. Mappa del turismo. Estratto l'8 febbraio 2011 .

Günther Becker, Martin Vormberg: Kirchhundem. (vedi letteratura):

  1. p. 24
  2. Passim
  3. ( pag. 294)
  4. p. 419f
  5. p. 430
  6. ( pag. 263)

Opiniones de nuestros usuarios

Augusto Rota

Pensavo di sapere già tutto sulla Benolpe (Kirchhundem), ma in questo articolo ho scoperto che alcuni dei dettagli che pensavo fossero buoni non erano così buoni. Grazie per le informazioni

Benito Monaco

A volte, quando si cercano informazioni su internet su qualcosa, si trovano articoli troppo lunghi e che insistono a parlare di cose che non ti interessano. Mi è piaciuto questo articolo su Benolpe (Kirchhundem) perché va al punto e parla esattamente di quello che voglio, senza perdersi in informazioni inutili, È un buon articolo su Benolpe (Kirchhundem)

Eleonora Leone

Questo post su Benolpe (Kirchhundem) era proprio quello che volevo trovare

Cesare De Angelis

L'articolo sulla Benolpe (Kirchhundem) è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Benolpe (Kirchhundem) è completo e ben spiegato