Benoît-Marie Langénieux



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benoît-Marie Langénieux. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benoît-Marie Langénieux sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benoît-Marie Langénieux e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benoît-Marie Langénieux. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benoît-Marie Langénieux! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benoît-Marie Langénieux, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benoît-Marie Langénieux (nato Ottobre 15/16, 1824 a Villefranche-sur-Saône , ° gennaio 1, 1905 in Reims ) è stato un francese sacerdote, arcivescovo di Reims e cardinale della Chiesa romana .

Vita

Nei primi anni

Benoît-Marie Langénieux proveniva da una famiglia della classe media. Quando aveva otto anni, si trasferì con la famiglia a Parigi , dove suo padre morì poco dopo.

Langénieux ha frequentato per la prima volta il Seminario minore di Saint-Nicolas du Chardonnet a Parigi, dove i successivi cardinali Charles Martial Lavigerie e Joseph Alfred Foulon furono suoi compagni di classe. Dal 1846 al 1857 fu precettore a Saint-Servant ( Bretagna ). Nell'ottobre 1847 entrò nel seminario di Saint-Sulpice a Parigi per studiare teologia. Fu ordinato diacono il 25 maggio 1850 e fu incardinato nel clero dell'Arcidiocesi di Parigi . Come vicario di Saint-Roch , ha proseguito gli studi di teologia alla Sorbona , dove ha conseguito il diploma di maturità .

Carriera nella Chiesa

sacerdote

Il 21 dicembre 1850, ha ricevuto il sacramento della ordinazione attraverso Marie Dominique Auguste Sibour , l'arcivescovo di Parigi , in Notre-Dame de Paris cattedrale . A Parigi fu dal 1850 al 1873 ancora vicario della parrocchia di Saint-Roch a Parigi, il 1 novembre 1863 vice promotore e poi promotore della curia arcivescovile. Il 15 marzo 1863 fu nominato parroco della grande parrocchia di Saint-Ambroise e il 29 gennaio 1868 fu nominato parroco di Saint-Augustine , dove si distinse come un predicatore eccezionale. Su richiesta dell'imperatore Napoleone III. tenne le prediche della Quaresima nel 1870 nella cappella di corte delle Tuileries . Divenne Arcidiacono del Capitolo metropolitano e Vicario generale il 28 novembre 1871. Il governo francese lo propose il 24 luglio 1873 per il vescovato di Tarbes , nonostante le forti preoccupazioni espresse dal Nunzio apostolico Flavio Chigi .

vescovo

Il 25 luglio 1873 Benoît-Marie Langénieux fu eletto vescovo di Tarbes. L' ordinazione episcopale lo donò il 28 ottobre 1873 nella cattedrale di Notre Dame a Parigi Joseph Hippolyte Guibert , arcivescovo di Parigi, co-consacratori erano Frederic de Marguerye , già vescovo di Autun , e Jacques Jean Card , vescovo titolare di Ceramus . Langénieux ha scelto come motto: Vivat in me Christus (Cristo vive in me; cfr Gal 2,20  ).

Il 17 novembre 1874 fu proposto dal Presidente della Repubblica di Francia, Patrice de Mac-Mahon , Duca di Magenta, per l'Arcivescovado di Reims e il 21 dicembre 1874 fu promosso Arcivescovo di Reims. Il 19 febbraio 1875 Langénieux divenne Assistente al trono papale .

cardinale

Nel Concistoro del 7 giugno 1886 , Papa Leone XIII. Cardinale Langénieux. Ricevette la berretta cardinalizia il 17 marzo 1887, contestualmente fu assegnato a San Giovanni a Porta Latina come chiesa titolare .

Langénieux era uno stretto confidente di Papa Leone XIII, che lo consultava regolarmente sugli affari della Chiesa cattolica romana in Francia. Partecipò al conclave del 1903 in cui fu eletto Papa Pio X.

Morte

Langénieux morì il primo dell'anno 1905 nella sua città episcopale di Reims e fu sepolto nella cattedrale locale .

effetto

Come arcivescovo di Reims Langénieux ha promosso le aspirazioni alla beatificazione e canonizzazione di Giovanna d'Arco e l'ha sostenuta con eloquente elogio alla "Giovanna d'Arco" 1885

Dopo la sua elevazione a cardinale è stato spesso indicato come cardinal des ouvriers (cardinale degli operai).

Lavori

  • Dichiarazione del Cardinaux et Exposé de la Situation Faite à l'église de France (1892)
  • Lettre au Président de la République (1904)

letteratura

link internet

predecessore Ufficio successore
Jean-François Landriot Arcivescovo di Reims
18741906
Louis Luçon
Pierre-Anastase Pichenot Vescovo di Tarbes
18731874
César-Victor-Ange-Jean-Baptiste Jourdan

Opiniones de nuestros usuarios

Gerardo Izzo

Grande scoperta questo articolo su Benoît-Marie Langénieux e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Benoît-Marie Langénieux e tutta la pagina

Graziano Silvestri

È sempre bene imparare. Grazie per l'articolo su Benoît-Marie Langénieux

Fernando Parisi

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Benoît-Marie Langénieux dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Benoît-Marie Langénieux molto interessante