Benoît Jacquot



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benoît Jacquot. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benoît Jacquot sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benoît Jacquot e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benoît Jacquot. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benoît Jacquot! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benoît Jacquot, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benoît Jacquot (nato il 5 febbraio 1947 a Parigi ) è un regista e sceneggiatore francese .

Vita

Benoît Jacquot lavora come regista dagli anni '70 . Ha prodotto sia per il cinema che per la televisione. Jacquot ha girato più volte con attrici come Isabelle Huppert , Sandrine Kiberlain , Virginie Ledoyen e Isild Le Besco . Le attività cinematografiche di Benoît Jacquot spaziano dagli adattamenti di romanzi storici e documentari a film di relazioni, drammi, commedie, cortometraggi e adattamenti cinematografici di un'opera. Nel 2005 è stato membro della giuria al 58 ° Festival di Cannes , dove è stato rappresentato nella Scuola del desiderio del 1998 nel concorso per la Palma d' Oro. Per l' addio, mia regina! (2012), Diary of a Maid of Honor (2015) ed Eva (2018) hanno ricevuto entrambi gli inviti al concorso al Festival Internazionale del Cinema di Berlino .

Appare raramente come attore, l'ultima volta nel 2013 a New York .

Filmografia (selezione)

  • 1975: L'assassin musicien - regista
  • 1977: The Conspiratorial Children (Les enfants du placard) - regista
  • 1979: Return to the Beloved (Le retour à la bien-aimée) - libro
  • 1981: Le ali della colomba (Les ailes de la colombe) - regista, libro
  • 1982: Une villa aux environs de New York
  • 1986: Corps et biens
  • 1987: Consuming Flame (Buisson ardent) - libro
  • 1988: Les mendiants - sceneggiatura, regista
  • 1990: The Disenchanted (La désenchantée) - libro, regista
  • 1993: La Place Royal - regista
  • 1994: La vita di Marianne (Marianne) - libro, regista
  • 1995: The lonely girl (La fille seule) - regista, libro
  • 1997: Il settimo cielo (Le septième ciel) - regista, libro
  • 1998: Par cur
  • 1998: School of Desire (L'école de la chair) - direttore
  • 1999: Pas de scandale
  • 2000: La fausse suivante
  • 2000: Sade - regista
  • 2001: Tosca - libro, regista
  • 2002: Adolphe
  • 2004: Here and now (À tout de suite) - regia, libro
  • 2004: Marie e Freud (Princesse Marie) - regista
  • 2006: L'intouchable - regista, libro
  • 2009: Villa Amalia
  • 2010: Deep in the woods (Au fond des bois) - regista
  • 2012: Addio mia regina! (Les adieux à la rein)
  • 2012: Tra tutti gli sgabelli (Cherchez Hortense)
  • 2013: Or New York (Casse-tête chinois)
  • 2014: 3 cuori (Trois curs)
  • 2015: Diario di una cameriera (Journal d'une femme de chambre)
  • 2016: À jamais
  • 2018: Eva

Premi (selezione)

  • 1998: Nomination per la Palma d'Oro, Cannes 1998, per School of Desire
  • 2012: Nomination per l' Orso d'Oro , Berlinale 2012 , per Farewell, my Queen!
  • 2012: Premio Louis Delluc , Miglior film, per Farewell, my Queen!
  • 2013: César è stato nominato nelle categorie Miglior film, Miglior regista e Miglior sceneggiatura adattata per Farewell, My Queen!
  • 2015: Nomination Golden Bear, Berlinale 2015, per Journal d'une femme de chambre
  • 2015: Nomination al Prix Lumières , Miglior Regista, per Three Hearts
  • 2016: Nomination César, Miglior sceneggiatura adattata, per Journal d'une femme de chambre

link internet

Commons : Benoît Jacquot  - raccolta di immagini, video e file audio

Opiniones de nuestros usuarios

Carmine Palmieri

Finalmente! Oggi sembra che se non ti scrivono articoli di diecimila parole non sono contenti. Signori scrittori di contenuti, questo è un buon articolo su Benoît Jacquot

Natale Parisi

Mi ha colpito questo articolo sulla Benoît Jacquot, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Benoît Jacquot

Corrado Viola

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi

Giuseppina Borghi

L'articolo sulla Benoît Jacquot è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Benoît Jacquot è completo e ben spiegato

Rita Molinari

L'informazione su Benoît Jacquot è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita