Benno II di Osnabrück



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benno II di Osnabrück. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benno II di Osnabrück sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benno II di Osnabrück e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benno II di Osnabrück. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benno II di Osnabrück! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benno II di Osnabrück, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benno II di Osnabrück (* intorno al 1020 a Löhningen; 27 luglio 1088 a Bad Iburg ) fu vescovo di Osnabrück dal 23 novembre 1068 fino alla sua morte nel 1088. Fu stretto consigliere di Enrico IV e riconosciuto capomastro. La sua biografia fu scritta tra il 1090 e il 1100 da Norbert von Iburg , abate del monastero di Iburg fondato da Benno II .

Vita

Bencio probabilmente proveniva da una famiglia ministeriale . Ricevette un'eccellente educazione a Strasburgo e sull'isola di Reichenau . Si dice che avesse molto talento in vari campi come la musica, la matematica o la storiografia, teoricamente e praticamente. Al servizio del vescovo Guglielmo di Strasburgo , fece con lui un pellegrinaggio tra il 1040 e il 1044 in Terra Santa a Gerusalemme . Ha poi lavorato come insegnante nelle scuole della cattedrale di Spira e Hildesheim , in quest'ultima anche come direttore. A Spira, dove la corte reale soggiornava almeno una volta all'anno, prese contatti con personaggi importanti, tra cui l'imperatore Enrico III. Questo lo nominò infine prevosto della cattedrale di Goslar e nello stesso tempo vicedominus reale del locale palazzo imperiale . Nel fare ciò Bencio dimostrò un particolare talento organizzativo; ebbe molto successo economico perché era estremamente intraprendente e senza pregiudizi quando si trattava di raccogliere fondi. Il 23 novembre 1068 fu insediato da Enrico IV come successore di Benno I al vescovo di Osnabrück. Migliorò le infrastrutture della sua diocesi , ad esempio fece bonificare le aree paludose e costruì nuove strade. Dal 1080 prestò particolare attenzione all'istituzione di un monastero benedettino sull'Iburg . Il suo primo abate fu ordinato nel 1082. Dal 1085 Bencio trascorse gli ultimi anni della sua vita in questo monastero perché riluttante a rimanere a Osnabrück presso il suo vescovado. Morì a Iburg il 27 luglio 1088 e fu sepolto nella chiesa del monastero.

Bencio consigliere di Enrico IV.

Durante la rivolta sassone (intorno al 1073) il fedele vescovo fu espulso dalla sua diocesi. Dal 1075 Benno soggiornò nelle vicinanze di Enrico IV, di cui divenne uno dei più importanti consiglieri e di conseguenza appartenne ai consiglieri reali banditi da papa Gregorio VII nel 1076 . Tuttavia, mantenne anche la fiducia pontificia e con molta abilità diplomatica seppe mediare con successo tra le parti reale e papale più volte durante la controversia per le investiture , ad esempio a Canossa nel gennaio 1077 . Quando Gregorio VII rinnovò la scomunica contro Enrico nel 1080 , Bencio andò con il suo esercito contro Roma, ma non si lasciò fermamente catturato da nessuna delle due parti, perché da un lato era legato al re per lealtà e gratitudine, ma dall'altro d'altra parte si sentiva anche obbligato al diritto canonico. Ciò è apparso chiaro al Sinodo dei Vescovi di Bressanone , che avrebbe dovuto servire alla deposizione di Gregorio VII e alla contemporanea elezione di un nuovo Papa. Quando si trattava di una votazione pubblica con la coazione indiretta a votare contro Gregor, e la neutralità non era tollerata, Bencio riuscì a non votare ea mantenere la sua personale neutralità nascondendosi dietro l'altare.

Benno come muratore

Bencio era famoso anche per le sue doti di costruttore. Dopo l'affermazione di questa reputazione attraverso edifici a Hildesheim e Goslar, Heinrich IV lo chiamò al programma di costruzione del castello in Sassonia (compresa la costruzione dell'Harzburg dal 1065 al 1068). In seguito si affermò con la costruzione dell'abbazia di Iburg e con i vasti ampliamenti della cattedrale di Spira , dove, ad esempio, fornì le necessarie strutture di sostegno.

Riprendere

Benno è da un lato uno dei rari esempi di mobilità sociale nel medioevo, unita all'ascesa da famiglia ministeriale a episcopato imperiale. Attraverso i suoi studi approfonditi, Bencio ha posto le basi per la sua successiva ascesa. Ma le ottime conoscenze e il duro lavoro non erano sufficienti a causa del suo background; era solo l'interazione di una formazione eccellente e le relazioni stabilite da Benno che rendevano possibile il suo avanzamento sociale. In questo senso, le varie stazioni di formazione di Bencio si avvicinavano a una sorta di pianificazione della carriera.

D'altra parte, le sue difficoltà durante la rivolta sassone e la disputa per le investiture illustrano il conflitto in cui i membri dell'Episcopato Imperiale potevano trovarsi in questi tempi di sconvolgimento. Compiendo doveri religiosi, naturalmente, ed essendo così obbligati alle autorità religiose, soprattutto il Papa, spesso entravano in conflitto con il loro signore secolare, il re, al quale erano anche giurati.

letteratura

link internet

predecessore ufficio governativo successore
Benno I. Vescovo di Osnabrück
1068-1088
Markward

Opiniones de nuestros usuarios

Sabrina Sacco

In questo post sulla Benno II di Osnabrück ho imparato cose che non sapevo, quindi ora posso andare a letto

Mariangela Costanzo

Avevo bisogno di trovare qualcosa di diverso sulla Benno II di Osnabrück, non la tipica roba che si legge sempre su internet e mi è piaciuto questo articolo sulla Benno II di Osnabrück, Ottimo post sulla Benno II di Osnabrück

Biagio Angelini

Grande scoperta questo articolo su Benno II di Osnabrück e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Benno II di Osnabrück e tutta la pagina

Antonio Marra

L'articolo sulla Benno II di Osnabrück è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Benno II di Osnabrück è completo e ben spiegato