Bennett Crow



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Bennett Crow. Secoli e secoli di conoscenza umana su Bennett Crow sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Bennett Crow e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Bennett Crow. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Bennett Crow! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Bennett Crow, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Bennett Crow
Bennett Crow

Bennett Crow

sistematici
Ordine : Passeriformi (Passeriformi)
Subordinazione : Uccelli canori (Passeri)
Superfamiglia : Corvoidea
Famiglia : Corvidi (Corvidi)
Genere : Corvi e corvi ( Corvus )
Tipo : Bennett Crow
Nome scientifico
Corvus Bennetti
Nord , 1901

Il corvo di Bennett ( Corvus bennetti ) è un uccello del genere dei corvi e dei corvi ( Corvus ). Si verifica esclusivamente in Australia e in alcune isole al largo della costa australiana. È la più piccola delle specie di Corvus trovate in Australia , che si nota solo se confrontata direttamente.

I corvi di Bennett utilizzano una vasta gamma di fonti di cibo e sono molto adattabili nei loro requisiti di habitat. L' IUCN classifica la sua situazione delle scorte come sicura ( minor preoccupazione ). Non si distinguono sottospecie.

caratteristiche

Costruisci e colora

Tra i sessi della cornacchia di Bennett non c'è dimorfismo nel piumaggio o nella struttura corporea , lo stesso vale per gli uccelli giovani e adulti.

Il corvo Bennett raggiunge una lunghezza del corpo da 44 a 48 cm. Il becco è lungo 48,854,7 mm. Ha una lunghezza alare di 292-341 mm, la sua coda misura 160-200 mm. Il peso è compreso tra 330 e 485 g. È quindi significativamente più piccolo del corvo New Holland , la specie di Corvus più diffusa in Australia .

Il piumaggio del corvo Bennett è uniformemente nero. Il piumaggio sulla testa, sul collo, sulla parte superiore del corpo, sul petto, sui fianchi e il piumaggio delle copritrici sottocoda brillano di nero. Il luccichio varia da un verde metallico sui copriorecchie a un luccichio blu-viola sulle altre parti del corpo. L'intensità del luccichio dipende fortemente dall'incidenza della luce. La parte inferiore del corpo è nero opaco. Gli uccelli con il piumaggio consumato appena prima della muta possono apparire complessivamente un po' più marroni. Le piume sul mento e sulla gola sono solo leggermente più lunghe del resto delle piume.

Le piume hanno tutte una base di piume bianche, le piume sono nere solo dalla metà della lunghezza della piuma. Negli uccelli viventi, questa base di piume è visibile quando il forte vento fa esplodere le piume.

Il becco è nero, il terzo posteriore del becco superiore comprese le narici è ricoperto da piume di setole. Negli uccelli adulti, l'iride è biancastra con un anello interno azzurro. Le gambe e i piedi sono neri.

uccellini

I giovani uccelli sono significativamente più piccoli degli uccelli adulti. Il loro becco è notevolmente più corto. Il piumaggio non è così brillante come negli uccelli adulti e sembra un po' brunastro. Il becco è già nero in loro, come negli uccelli adulti, ma l'interno del becco è rosa. L'iride è grigio-blu.

Possibile confusione

In Australia, vengono Corvus TIPI società Crow , Neuhollandkrähe , Tasmankrähe e Salvadorikrähe prima che sono difficili da distinguere in osservazioni sul campo del corvo Bennett. Tre delle specie, vale a dire il corvo comune, il corvo della Tasmania e il corvo della Nuova Olanda, hanno piume notevolmente allungate sul mento e sulla gola, che non sono così ben sviluppate nel corvo di Bennett. La caratteristica distintiva più affidabile tra le singole specie è la reputazione.

Area di distribuzione e habitat

L'areale di distribuzione del corvo di Bennett si estende su gran parte del continente australiano. È assente nell'estremo nord e in un'ampia fascia lungo la costa orientale australiana. Si ritiene sia una delle specie che ha beneficiato della colonizzazione europea del continente australiano e della successiva deforestazione delle foreste a favore dei terreni agricoli. Oggi è più comune, soprattutto nell'Australia occidentale.

L'habitat dei corvi di Bennett sono foreste leggere e secche e aree cespugliose. Si trova principalmente nel Mallee con le sue specie basse di eucalipto e acacia, ma non si limita al tipo di vegetazione.

cibo

Il corvo Bennett è un onnivoro opportunista. Tuttavia, copre gran parte delle sue esigenze nutrizionali con insetti e altri invertebrati. Si nutre anche di piccoli vertebrati, compresi rettili come lucertole e rane, nonché specie di uccelli più piccoli, uova e nidiacei. Anche le carogne svolgono un ruolo nella loro dieta, anche se è più frequente nelle carcasse fresche. Mangia anche frutta e cereali. La composizione degli alimenti varia stagionalmente a causa della diversa disponibilità.

curiosità

L' uccello arboricolo a goccia , che a parte il uccello giardiniere grigio che si trova nell'Australia settentrionale tropicale è l'unico uccello giardiniere con un'area di distribuzione nell'Australia occidentale, imita, tra le altre cose, i richiami del corvo di Bennett.

letteratura

  • PJ Higgins, JM Peter e SJ Cowling: Manuale di uccelli australiani, neozelandesi e antartici: Volume 7 Boatbill to Starlings, Part A: Boatbill to Larks . Oxford University Press, Melbourne 2006, ISBN 978-0-195-55884-5 .

link internet

Commons : Bennett's Crow  - Raccolta di immagini, video e file audio

Evidenze individuali

  1. a b Manuale degli uccelli del mondo sul corvo di Bennett , consultato il 16 maggio 2017
  2. Higgins, Peter & Cowling: Manuale di uccelli australiani, neozelandesi e antartici: Volume 7 Boatbill to Starlings, Part A: Boatbill to Larks . Pag. 755.
  3. a b c d Higgins, Peter & Cowling: Manuale di uccelli australiani, neozelandesi e antartici: Volume 7 Boatbill to Starlings, Part A: Boatbill to Larks . Pag. 745.
  4. Higgins, Peter & Cowling: Manuale di uccelli australiani, neozelandesi e antartici: Volume 7 Boatbill to Starlings, Part A: Boatbill to Larks . Pag. 748.
  5. ^ Clifford B. Frith, Dawn. W. Frith: The Bowerbirds - Ptilonorhynchidae . Oxford University Press, Oxford 2004, ISBN 0-19-854844-3 . Pag. 419

Opiniones de nuestros usuarios

Romano De Santis

Il linguaggio sembra vecchio, ma le informazioni sono affidabili e in generale tutto ciò che è scritto su Bennett Crow dà molta fiducia, Ho trovato questo articolo su Bennett Crow molto interessante

Lina Cattaneo

Non so come sono arrivato a questo articolo sulla Bennett Crow, ma mi è piaciuto molto

Gaetano Motta

Grande post su Bennett Crow, Grande post su Bennett Crow

Gabriele Costanzo

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi

Renato Grasso

Mi ha colpito questo articolo sulla Bennett Crow, è divertente come le parole siano ben misurate, è come... elegante, Finalmente un articolo sulla Bennett Crow