Bennenwil



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Bennenwil. Secoli e secoli di conoscenza umana su Bennenwil sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Bennenwil e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Bennenwil. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Bennenwil! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Bennenwil, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

I Bennenwil erano una famiglia ministeriale che prende il nome da Beniwil, una frazione del villaggio di Alterswil, nell'odierno cantone di Friburgo . Erano ricchi nell'area di Sense e si estinsero in quest'area nel XIV secolo. Le filiali esistevano a Moudon , Avenches e fino alla fine del XVI secolo a Berna .

storia

Il primo rappresentante della famiglia e presunto capostipite fu Peter von Bennenwil, citato come testimone in un documento nel 1227. Intorno al 1300 la famiglia si divise in un ramo, in seguito chiamato von Rueyres , e un ramo di Berna.

L'apparentemente molto ricco Burkhard V von Bennenwil acquisì una posizione importante nella città di Berna dopo il 1318, quando fu menzionato per la prima volta , di cui era cittadino dal 1331. Dopo il cambio di reggimento nel 1319, quando la carica di sindaco tornò dal Münzer alle famiglie aristocratiche urbane, fu uno dei pochi "nuovi arrivati" ad essere promosso al piccolo consiglio . Nel 1333 lui e Anton von Blankenburg, anche lui uno degli alpinisti, garantirono a Junker Gottfried von Eptingen, detto von Wildenstein, un prestito più grande che il sindaco e il consiglio avevano preso per conto della città di Berna. Tre anni dopo, insieme al cognato Laurenz Münzer, ex sindaco di Berna, e al fratello Werner IV il Giovane, acquisì il castello e il dominio di Spiez dai due baroni Johannes e Heinrich V. von Strättligen . Nella Laupenkrieg nel 1339 difese insieme al figlio del sindaco bernese, Johannes III. il giovane von Bubenberg , la città di Laupen . Nel 1340 acquistò finalmente il Kastvogtei da Heinrich von Aeschi per 1000 sterline sul priorato cluniacense di Rüeggisberg . Burkhard possedeva anche beni a Kirchdorf , mentre i suoi due figli acquisirono la corte del villaggio di Gurzelen insieme a suo genero Niklaus (II) von Lindach nel 1344 .

Oltre al matrimonio con i Münzer e i Lindach, c'erano legami familiari con altre famiglie importanti della città di Berna e con famiglie ministeriali del Vaud.

Albero genealogico

  • Peter (adulto 1227), presumibilmente antenato
  1. Burkhard I. (interno 1231-1235)
    1. Burkhard II. (Ext. 12331252) Agnès (ext. 1248)
      1. Burkhard III. (esp. 12481285 / 1295)
        1. Johann I. (exp. 12941306) I. Sconosciuto; II. Valenda von Chapelle (interno 1306)
          1. I. Burkhard V. (interno 13041335 / 1347), cavaliere, consigliere della città di Berna Gepa Münzer (interno 13291352), fondatore della filiale di Berna
        2. Nicolas (adulto 1294-1327)
        3. Jehannète (interno 13191319) Hugo von Oron (interno 1319)
        4. Richard ( prima del 1337)
      2. Pietro I (adulto 1248-1297)
        1. Berthold (adulti 1282-1313)
        2. Rudolf (adulto 1294)
        3. Burkhard IV. Chiamato von Rueyres (esp. 12971318) Katharina (esp. 1335), fondatrice della filiale di Rueyres
        4. Agnelète (adulto 1297)
        5. Margareta (ext. 12971328) Girard von La Molière (ext. 1328)
      3. Kuno (adulti 12481297)
      4. Wilhelm I. (exp. 12481271) I. Béatrix ( prima del 1271); II. Agnès (adulti 12711276)
    2. Uldric (adulti 1233)
    3. Berthe Burkhard von Diesse (adulti 1253-1259)

Filiale di Berna

  1. Burkhard V. (interno 13041335 / 1347), cavaliere, consigliere della città di Berna Gepa Münzer (interno 13291352)
    1. Burkhard VI. (esp. 1329-1349)
      1. Burkhard VII. (Interno 1360-1376) Johanna von Massonnens (interno 1369-1369)
      2. Johanna (adulti 1360)
      3. Katharina (interno 1360) Perrod von Avenches (interno 1360)
    2. Katharina (interno 1356) Hugo III. Buwli (scadenza 1334-1341 / 1356)
    3. Lorenz (esp. 13291362 / 1372) Antonia von Montpreveyre / von Avenches (esp. 1365)
      1. Johann III. (esp. 1360-1406), Junker
      2. Johann IV. (Adulti 13631364), parroco di Kirchdorf
      3. Anna (interno 13641387) Gerhard II. Von Grasburg (interno 13521369)
    4. Figlia (ev. Katharina) Niklaus II. Von Lindach, signore di corte di Gurzelen (esp. 13221348)
    5. Clara (interno 1337) Rudolf Fischer (interno 1337)
    6. Figlia (esp. 1351) Jakob II. Von Seftigen (esp. 13601383), sindaco di Berna del 1382

Ludwig von Seftigen ( 1408), il più ricco bernese del suo tempo e come suo padre dal 1393, sindaco della città di Berna, proveniva dal matrimonio di Jakob II von Seftigen .

Chiamato von Rueyres da Bennenwil

  1. Burkhard IV. Gen. Von Rueyres (ext. 12971318) Katharina (ext. 1335)
    1. Jakob (scadenza 13351360) Isabelle von Sliero (scadenza 1360)
      1. William III. (esp. 13641401) I. Isabelle von Villa; II. Isabelle von Pont (esp. 1393-1402)
        1. I. Katharina ( prima del 1403)
      2. Figlia (parentela incerta) di Autigny ()
    2. Pietro II (interno 13351360) Jehannète von Sliero (interno 1360)
      1. Agnès Johann V. von Seftigen ( prima del 1384)
    3. Isabelle (adulti 1335)
    4. Wilhelm II. (Ext. 1335-1394) I. Alexie von Sliero (ext. 1360); II. Antonia di Moudon (esp. 1391-1424)
    5. Johann II (interno 1373)

Dalla filiale di Friburgo

  1. Heinrich (adulto 14181468), parroco di Kirchdorf, canonico e preposto della collegiata di Amsoldingen
    1. Egidio (illegittimo)
  2. Gillanus (adulto 1457-1472 / 1481), pastore di Marly, forse fratello di Heinrich

stemma

Blasone : diviso dall'argento con un leone nero in crescita e dal rosso.

letteratura

  • Roland Gerber: Münzer contro Bubenberg. Rapporti e fazioni nel Concilio di Berna all'inizio del XIV secolo . In: Bern Journal for History . 68 ° volume, edizione 4/2006, 2006, ISSN  0005-9420 , pagg. 179234 ( bezg.ch [PDF; 798 kB ; consultato il 9 gennaio 2013]).
  • Heinrich Riesen: I nobili di Bennenwil e il loro castello a Gurzelen nel XIV secolo , 2006.
  • Hubert de Vevey-L'Hardy: de Bennenwyl. Manoscritto datato 13 febbraio 1965 . Bibliothèque cantonale et universitaire (BCU), Friburgo 1965 ( doc.rero.ch [PDF; 86 kB ; consultato il 16 gennaio 2013]).

link internet

Commons : famiglia Bennenwil  - raccolta di immagini, video e file audio

Prove individuali

  1. Gerber 2006: p. 184 albero genealogico, p. 207 tabella, p. 208, p. 217 albero genealogico, p. 223 box.
  2. ^ Charles Knapp, Maurice Borel, Victor Attinger, Heinrich Brunner, Société neuchâteloise de geographie (a cura di): Geographical Lexicon of Switzerland . Volume 3: Krailigen - Plentsch . Verlag Gebrüder Attinger, Neuenburg 1905, p. 58 segg., Parola chiave Laupen (distretto)   ( scansione della pagina del lessico ).
  3. Gerber 2006: p. 217 albero genealogico.

Opiniones de nuestros usuarios

Davide Furlan

Sono stato felice di trovare questo articolo su Bennenwil, Sono stato felice di trovare questo articolo su Bennenwil

Enzo Amato

Le informazioni fornite su Bennenwil sono veritiere e molto utili. Bene

Flavio D'alessandro

È sempre bene imparare. Grazie per l'articolo su Bennenwil

Mirella Conti

L'informazione su Bennenwil è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita

Marianna Massa

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Bennenwil mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Bennenwil, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Bennenwil qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle