Benjamin M. Miller



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benjamin M. Miller. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benjamin M. Miller sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benjamin M. Miller e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benjamin M. Miller. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benjamin M. Miller! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benjamin M. Miller, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benjamin Meek Miller (nato il 13 marzo 1864 a Oak Hill , contea di Wilcox , Alabama , 6 febbraio 1944 a Camden , Alabama) è stato un politico americano ( Partito Democratico ) e governatore dell'Alabama .

Primi anni e avanzamento politico

Benjamin Meek Miller ha frequentato le scuole di Oak Hill e Camden e si è laureato all'Erskine College , nella Carolina del Sud nel 1884 . E 'stato allora rettore del Lower Peachtree Academy nello stesso anno , ma ha lasciato ancora una volta nel 1887 per studiare legge presso l'University of Alabama . Fu ammesso all'albo nel 1888 e aprì il proprio studio legale a Camden.

Miller decise di intraprendere una carriera politica nel 1901 venendo eletto al Comitato esecutivo democratico , dove prestò servizio fino al 1902. Ha servito come giudice presso la Corte distrettuale dell'Alabama dal 1904 al 1921 e poi nella Corte suprema dell'Alabama come giudice associato dal 1921 al 1928.

Governatore dell'Alabama

Miller fu eletto governatore dell'Alabama il 4 novembre 1930 e prestò giuramento il 19 gennaio 1931. Durante il suo mandato, la nazione era nel mezzo della Grande Depressione e Miller ereditò un'economia stoffa da fame. Il debito nazionale dell'Alabama era immenso, le entrate erano ai minimi storici e le scuole erano sull'orlo della chiusura. È stata approvata una legge che consentiva all'Alabama di riscuotere l' imposta sul reddito (EkSt) e l' imposta sulle successioni . È stata adottata un'ordinanza sul controllo del bilancio e gli stipendi e gli stipendi del governo sono stati abbassati nel tentativo di moderare il crescente debito. Inoltre, è stata creata la Tennessee Valley Authority , nominata la State Planning Commission e costruite tre dighe e le corrispondenti centrali elettriche.

Un altro curriculum

Lasciò il suo incarico il 14 gennaio 1935 e tornò alla sua pratica come avvocato a Camden. Miller morì il 6 febbraio 1944 e fu sepolto a Camden. Era sposato con Margaret Otis e avevano due figli insieme.

letteratura

  • Robert Sobel e John Raimo (a cura di): Direttorio biografico dei governatori degli Stati Uniti, 17891978. Volume 1, Meckler Books, Westport, 1978. 4 volumi.

link internet

Opiniones de nuestros usuarios

Tiziano Guidi

Grazie per questa voce su Benjamin M. Miller, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Benjamin M. Miller, è proprio quello che mi serviva

Franca Bucci

A volte, quando si cercano informazioni su internet su qualcosa, si trovano articoli troppo lunghi e che insistono a parlare di cose che non ti interessano. Mi è piaciuto questo articolo su Benjamin M. Miller perché va al punto e parla esattamente di quello che voglio, senza perdersi in informazioni inutili, È un buon articolo su Benjamin M. Miller

Lina Leonardi

Non so come sono arrivato a questo articolo sulla Benjamin M. Miller, ma mi è piaciuto molto