Benjamin-Gunnar Cohrs



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benjamin-Gunnar Cohrs. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benjamin-Gunnar Cohrs sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benjamin-Gunnar Cohrs e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benjamin-Gunnar Cohrs. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benjamin-Gunnar Cohrs! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benjamin-Gunnar Cohrs, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benjamin-Gunnar Cohrs (nato il 21 settembre 1965 a Hameln ) è un direttore d'orchestra, musicista, ricercatore musicale e pubblicitario tedesco.

formazione

Cohrs ha debuttato come direttore nel 1984 con l'orchestra della scuola di musica giovanile di Hameln, dove ha ricevuto la sua prima formazione musicale in materia di flauto, pianoforte e composizione dal 1972. Ha quindi fondato l' Hameln Youth String Orchestra, che ha eseguito sotto la sua direzione brani del repertorio di orchestra d'archi e da camera fino al 1990. Dal 1986 al 1989 Cohrs ha studiato direzione d'orchestra con Nicola Samale a Roma; dal 1989 al 1994 alla Hochschule für Künste Bremen concerto dirigendo con Hans Joachim Kauffmann , flauto con Susanne Meier e cantando con Hidenori Komatsu . Il suo concerto d'esame, che comprendeva opere di Felix Mendelssohn Bartholdy , Jean Sibelius e Frank Martin, la prima di Brema della 5a Sinfonia di Ralph Vaughan Williams , è stato registrato da Radio Bremen e trasmesso più volte. Nel 1994, su invito dell'Università di Adelaide , Cohrs ha completato un corso di diploma in musicologia con Andrew D. McCredie come borsista del German Academic Exchange Service (DAAD) . Nel 2009 ha conseguito il dottorato in musicologia storica presso l'Università di Amburgo. Nel 2010 Cohrs ha ricevuto la Medaglia Kilenyi dalla Bruckner Society of America per i suoi servizi ad Anton Bruckner.

conduttore

Il 6 novembre 2000, Cohrs ha debuttato in un concerto internazionale come direttore con l' Orchestra Nazionale Russa nella grande sala del Conservatorio di Mosca . Il suo debutto giapponese con la Royal Flanders Philharmonic il 28 settembre 2001 a Tokyo includeva un concerto workshop in cui ha diretto la prima giapponese di Fragment e il completamento del finale della 9a sinfonia di Anton Bruckner . L'8 ottobre 2002 ha diretto la nona sinfonia completa di Bruckner compreso il finale come parte di un concerto del festival dell'Alta Austria Brucknerbund a Gmunden . Il Janáek Philharmonic Ostrava giocato . Nell'aprile 2004 ha diretto l' Orchestra Sinfonica di Sarajevo a Sarajevo con la prima mondiale della Sinfonia in si minore D 759 di Franz Schubert completata e incompiuta . Il 20 e 21 settembre 2013, ha diretto la prima mondiale della sua nuova versione di Requiem KV 626 di Wolfgang Amadeus Mozart a Brema e Dortmund . Il 28 e 29 maggio 2016, ha diretto la prima esecuzione di numerosi arrangiamenti propri per orchestra d'archi a Brema e Peine , sempre con la Göttingen Barockorchester nella pratica storica.

Ricercatore musicale e pubblicista

Dal 1996 Cohrs scrive e modera programmi e servizi per Radio Bremen, SWR, WDR. Come giornalista culturale e autore accademico, lavora per la stampa quotidiana, riviste Internet, riviste specializzate, organizzatori e società di CD. Dal 1995 al 2012 Cohrs ha lavorato alla Bruckner Complete Edition presso la Musikwissenschaftlichen Verlag Wien. Lì ha presentato una nuova edizione della 9a Sinfonia in Re minore, un volume di studio sullo Scherzo e il rapporto di revisione. Era meglio conosciuto come ricercatore Bruckner. Dal 1986 al 2008 è stato coinvolto in un lavoro di squadra con Nicola Samale nello sviluppo della versione esecutiva del movimento finale incompiuto della 9a Sinfonia in Re minore di Anton Bruckner; una nuova edizione rivista è apparsa nell'estate 2008. Per la serie scientifica Musik-Concepts ha realizzato il triplo numero 120/121/122 per conto degli ex editori Heinz-Klaus Metzger e Rainer Riehn ( Bruckner's Ninth in Purgatory of Reception , Monaco 2003). Sulla base delle fonti originali, Cohrs ha anche sviluppato nuove versioni esecutive della Sinfonia incompiuta in si minore D 759 di Franz Schubert, la Messa in do minore KV 427 e il Requiem KV 626 di Mozart . Dal 2012 il Dr. Benjamin-Gunnar Cohrs Edition manager ed editore dell'Anton Bruckner Edition Vienna , che è pubblicato dal gruppo editoriale Alexander Hermann (Vienna). La 7a Sinfonia in mi maggiore è stata pubblicata nell'estate 2015 come primo volume dell'Anton Bruckner Urtext Complete Edition (mecenate: Nikolaus Harnoncourt (fino alla sua morte); dal 2019: Simon Rattle ) . (Prima esecuzione: 2 maggio 2015, Milano / La Scala; 3 maggio 2015, Vienna / Musikverein; Berliner Philharmoniker , Simon Rattle). La 6a Sinfonia in la maggiore è seguita nel 2016 (prima esecuzione: aprile 2016, inclusa a Parigi, Londra, Bruxelles, Orchestra of the Age of Enlightenment , Simon Rattle), 2017 Missa Solemnis in B (prima esecuzione: 25 giugno 2017, Berlino / Konzerthaus, RIAS Chamber Choir , Akademie für Alte Musik Berlin , Lukasz Borowicz ) nel 2018 la 5th Symphony in B flat major (prima esecuzione: Swedish Radio Symphony Orchestra , Daniel Harding , Stockholm / Berwaldhallen, 4 settembre 2018), e nel 2018 il Requiem d- moll (prima esecuzione: 22 novembre 2018, Berlin / Philharmonie, RIAS Chamber Choir, Academy for Early Music Berlin, Lukasz Borowicz).

Edizioni di spartiti

  • Lili Boulanger : Théme et Variations for piano (1915). Prima edizione. Tonger , Colonia 2005 (ISMN-M-005-32611-3)
  • Anton Bruckner : IX. Sinfonia in Re minore (1 ° movimento - Scherzo & Trio - Adagio). Partitura e parti. Nuova edizione di BG Cohrs nel volume IX dell'edizione completa delle opere di Anton Bruckner, Vienna 2000 (ISMN-M-50025-225-2)
  • Anton Bruckner : IX. Sinfonia, Finale (incompiuta). Versione completa dell'esecuzione per orchestra (19832012); Critica nuova edizione 2012 con commento (tedesco / inglese). Votazione: Repertoire Explorer No. 444 / Musikproduktion Hoeflich, Monaco 2012; Materiale per l'esecuzione: BGC Manuscript Edition, Bremen.
  • Anton Bruckner : Scherzo e Trio / Older Trios con Viola Solo. Volume di studio di BG Cohrs su Vol. IX / 2. l'edizione completa delle opere di Anton Bruckner, Vienna 1998 (ISMN-M-50025-182-8)
  • Anton Bruckner : due trii rinviati per il IX. Sinfonia. Versione performance per orchestra. Doblinger , Vienna 1998 (ISMN-M-012-18480-8).
  • Frank Martin : Sonata da chiesa per flauto e orchestra d'archi (199394); Partitura e parti (nuovo arrangiamento su richiesta di Maria Martin); Prima edizione, Edizione universale , Vienna 1997 (UE 30 868).
  • Wolfgang Amadeus Mozart : Missa Solemnis (Grande Messa) in Do minore KV 427 , Credo e Agnus Dei, completamento basato su fonti originali. Partitura: Repertoire Explorer No. 1049, Musikproduktion Höflich, Monaco 2010; Materiale per l'esecuzione: BGC Manuscript Edition, Bremen
  • Wolfgang Amadeus Mozart : Requiem in Re minore KV 626 (incompiuto), nuovo completamento. Votazione: Repertoire Explorer No. 1425, Musikproduktion Höflich, Monaco 2013; Materiale per l'esecuzione: BGC Manuscript Edition, Bremen
  • Erik Satie : Trois Gymnopédies , arrangiamento per orchestra d'archi con arpa ad lib. e arrangiamento per strumento melodico o voce di soprano con accompagnamento di arpa o pianoforte o solo d'organo; Partitura e parti; Prima edizione, Doblinger, Vienna 2006 (ISMN 0M-012-19299-2)
  • Franz Schubert : Sinfonia in Si minore D 759 (The Unfinished), Scherzo D 759/3 (versione esecuzione completata di Nicola Samale & Benjamin-Gunnar Cohrs) / movimento orchestrale D 797/1 (presunto finale); Partitura: Repertoire Explorer No. 884 / Musikproduktion Hoeflich, Monaco 2008; Materiale per l'esecuzione: BGC Manuscript Edition, Bremen.

Caratteri (selezione)

  • La finale del IX. Sinfonia di Anton Bruckner. Storia - documenti - lavoro - presentazione del frammento. (Dissertazione) Wiener Bruckner Studies 3, Vienna 2012, ISBN 978-3-900270-94-0
  • Il nono posto di Bruckner in purgatorio alla reception. Concetti musicali 120/121/122 (ideazione e compilazione per conto degli editori HK Metzger e R. Riehn / vari contributi propri). Monaco di Baviera 2003, ISBN 3-88377-738-2
  • Anton Bruckner: IX. Sinfonia in Re minore (1 ° movimento - Scherzo & Trio - Adagio). Rapporto critico sulla nuova edizione di BG Cohrs alla IX dell'edizione completa delle opere di Anton Bruckner, Vienna 2001, ISBN 3-900270-53-8
  • L'incompresa architettura musicale di Anton Bruckner. Note sulla ricezione e la ricezione delle sinfonie di Bruckner. Lecture, Bruckner Symposium Linz, settembre 2002. In: Bruckner Yearbook 20012005, pp. 395416, Linz 2006, ISBN 978-3-900270-71-1
  • Mus. Hs. 6018: Un foglio da disegno di Bruckner, riletto. In: Studi e rapporti. Bollettino 59 dell'IBG, pagg. 13-25, Vienna 2002
  • Il problema di versione e arrangiamento di Anton Bruckner, spiegato utilizzando i tre trii per lo Scherzo della Nona Sinfonia. In: Symposium Report 1996, pp. 65-84, Linz 1998, ISBN 3-900-270-39-2

Composizioni (selezione)

  • L'amour perdu (MS, 1993), Berceuse pour Piano op.4 (dedicato a Ole Georg Graf). Anche arrangiamento per orchestra da camera (MS, 1999)
  • Trois Pastorales (MS, 1991) op.3 per flauto e clarinetto (dedicato a Michael Donner)
  • Jesu, Deine Passion EKG 67 (MS, 1987/91), preludio corale per organo op.2 (in memoriam Sebastian Hedemann)
  • Vieni, Signore, ci benedica (MS, 1980/4) op.1, mottetto per coro misto da quattro a cinque voci, flauto e organo (dedicato a Daniela Scholz)

link internet

Opiniones de nuestros usuarios

Ernesto Marini

Grande scoperta questo articolo su Benjamin-Gunnar Cohrs e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Benjamin-Gunnar Cohrs e tutta la pagina

Nicola Dal

Mi piace il sito, e l'articolo sulla Benjamin-Gunnar Cohrs è quello che stavo cercando

Gino Bruni

Grande post su Benjamin-Gunnar Cohrs, Grande post su Benjamin-Gunnar Cohrs