Benjamin F. Marsh



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benjamin F. Marsh. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benjamin F. Marsh sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benjamin F. Marsh e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benjamin F. Marsh. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benjamin F. Marsh! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benjamin F. Marsh, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benjamin Franklin Marsh (* 1839 nella contea di Hancock , Illinois ;   2 giugno 1905 a Warsaw , Illinois) era un politico americano . Tra il 1877 e il 1905 rappresentò tre volte lo stato dell'Illinois alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti .

carriera

Benjamin Marsh ha frequentato scuole private e il Jubilee College . Dopo aver studiato giurisprudenza ed essere ammesso all'albo nel 1860, iniziò a svolgere questa professione a Varsavia. Durante la guerra civile prestò servizio nell'esercito dell'Unione , nel quale salì a colonnello fino a quando lasciò il servizio militare nel gennaio 1866. Successivamente esercitò nuovamente come avvocato a Varsavia fino al 1877. Allo stesso tempo ha intrapreso una carriera politica come membro del Partito Repubblicano .

Nelle elezioni del Congresso del 1876 Marsh fu eletto alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti a Washington, DC , nel decimo collegio elettorale dell'Illinois , dove succedette al democratico John C. Bagby il 4 marzo 1877 . Dopo due rielezioni, è stato in grado di completare tre termini legislativi al Congresso entro il 3 marzo 1883 . Dal 1881 è presidente del comitato delle pensioni. Nel 1882 non fu rieletto. Dopo la fine del suo periodo alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Benjamin Marsh ha lavorato nell'agricoltura, in particolare nel campo del bestiame. Dal 1889 al 1893 fu tra l'altro Commissario delle Ferrovie e dei Magazzini del suo Stato. Nel giugno 1888 fu delegato alla Convention nazionale repubblicana di Chicago , dove Benjamin Harrison fu nominato candidato alla presidenza.

Nelle elezioni del 1892 Marsh fu rieletto al Congresso nell'undicesimo distretto del suo stato, dove sostituì Benjamin T. Cable il 4 marzo 1893 . Dopo tre rielezioni, potrebbe rimanere al Congresso fino al 3 marzo 1901. Durante questo periodo cadde la guerra ispano-americana del 1898 . Dal 1895 fu presidente del comitato della milizia. Nel 1900 non fu rieletto. Due anni dopo fu rieletto al Congresso nel 14 ° distretto dell'Illinois, dove poté rimanere dopo una rielezione tra il 4 marzo 1903 e la sua morte il 2 giugno 1905.

link internet

Commons : Benjamin F. Marsh  - Raccolta di immagini, video e file audio
  • Benjamin F. Marsh nel Direttorio biografico del Congresso degli Stati Uniti (inglese)

Opiniones de nuestros usuarios

Caterina Sorrentino

Ho trovato le informazioni che ho trovato su Benjamin F. Marsh molto utili e piacevoli. Se dovessi mettere un 'ma' forse sarebbe che non è abbastanza inclusivo nella sua formulazione, ma per il resto, è ottimo, L'articolo sulla Benjamin F. Marsh è molto utile e piacevole

Renzo Carraro

Corretto. Fornisce le informazioni necessarie su Benjamin F. Marsh., Corretto

Carlo Ceccarelli

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi