Beningaburgo (Grimersum)



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Beningaburgo (Grimersum). Secoli e secoli di conoscenza umana su Beningaburgo (Grimersum) sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Beningaburgo (Grimersum) e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Beningaburgo (Grimersum). Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Beningaburgo (Grimersum)! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Beningaburgo (Grimersum), ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Beningaburgo
Resti del Beningaburg a Grimersum

Resti del Beningaburg a Grimersum

Nome/i alternativo/i: Osterburg
Stato : Germania (DE)
Posizione: Grimersum
Tempo di creazione : intorno al 1426
Tipo di castello : Niederungsburg
Stato di conservazione: Burgstall
Posizione in piedi : Gentry
Posizione geografica: 53°29'  N , 7° 11'  E
Beningaburg (Bassa Sassonia)
Beningaburgo

Il Beningaburg è un perso fossato del castello . Dopo la distruzione della sede ancestrale, il poco distante Beningaburg a Werdenum , il castello fu la sede dell'antica famiglia capo della Frisia orientale Beninga , la cui progenie più importante è il cronista Eggerik Beninga . Nacque nel castello e vi morì. A Grimersum c'era un altro castello, il Westerburg , motivo per cui il Beningaburg era chiamato anche Osterburg .

Posizione

I villaggi paludosi di Grimersum e Werdenum si trovano all'interno di una diga tardo medievale, su entrambi i lati di una baia marina che si è insabbiata dopo essere stata arginata . Il Beningaburg si trova all'estremità orientale del villaggio di Grimersum nel distretto di Aurich in Bassa Sassonia .

Descrizione dell'edificio

Il castello di Grimersum era un complesso a quattro ali circondato da un fossato. La casa principale a due piani conteneva una sala dei cavalieri, una sala di lettura e diversi soggiorni. All'edificio principale seguivano bassi annessi in cui si trovavano i locali di servizio.

storia

La zucca del villaggio di Grimersum è di origine altomedievale. Nel 14° secolo fu esteso ad est per includere Burgplatz. Primo residente conosciuto Gerald Beninga, che visse nel complesso nel 1379 come capo di Grimersum e probabilmente lo fece costruire da solo. Hamburger e Cirksena , alleati con loro, distrussero il castello, così come la struttura a Werdenum, nella disputa sulla supremazia nella Frisia orientale, avvenuta all'inizio del XV secolo tra Tom Brok e Ukena e poi Cirksena e gli Ukena con i rispettivi partigiani e alleati giocarono. I Beninga erano alleati degli Ukena sconfitti in quel momento. Una spedizione punitiva degli Hamburger alleati con i Cirksena per combattere la pirateria tollerata dai capi della Frisia orientale sancì infine la fine del castello e il dominio dei Beninga nel 1435/36. Tuttavia, la famiglia rimase ricca e fece costruire un nuovo castello contemporaneo a Grimersum nel 1450. Questo consisteva in un complesso di quattro ali circondato da un fossato .

Eggerik Beninga ha lasciato l'impianto nel 1548 in un rinascimentale - castello ricostruito. Probabilmente pose anche la prima pietra di una biblioteca che, secondo un catalogo del XVIII secolo, avrebbe compreso oltre 800 libri. La pianta iniziò a declinare nel XVIII secolo. Una delle due ali principali, la cosiddetta Westerburg, fu abbandonata in questo periodo. Nel XIX secolo, l'altra ala principale con le due ali laterali, la cosiddetta Osterburg, cadde in completo abbandono verso la fine del XIX secolo e crollò nel 1891. L'area è stata poi utilizzata come cava. Le ultime parti dell'edificio furono demolite all'inizio del XX secolo. Nel 2002, nell'ambito della ristrutturazione del borgo, è stato esposto e parzialmente reso fruibile il complesso castellano. Il progetto prevedeva di rendere nuovamente visibili i monconi dei muri dell'edificio, i vecchi fossati larghi dieci metri della struttura quadrangolare, il ponte ei giardini. Nel 2016 il comune di Krummhörn e il paesaggio della Frisia orientale hanno deciso di lasciare visibile solo una parte delle mura del castello già restaurate. Le restanti pareti sono da riempire. Anche il vecchio fossato potrebbe essere ricostruito. Nel febbraio 2019, l'intero sistema è stato riempito di terra. Non ci sono fondi per ulteriori indagini sulla struttura.

Guarda anche

link internet

  • Inserimento di Frank Both e Stefan Eismann zu Osterburg nel database scientifico " EBIDAT " dell'European Castle Institute

Evidenze individuali

  1. Stefan Pötsch: Il Beningaburg a Grimersum. Il complesso fu trascurato a metà del XIX secolo e progressivamente cadde in rovina . In: Ostfriesen-Zeitung del 17 ottobre 2014. Disponibile online a pagina 1 , pagina 2 . Estratto il 6 dicembre 2017.
  2. a b c d Wolfgang Schwarz, Servizio archeologico del paesaggio della Frisia orientale : Grimersum (2003) , consultato il 2 giugno 2012
  3. ^ Günter Müller: 293 castelli e palazzi nell'area Oldenburg - Frisia orientale . Oldenburg 1977. pp. 150 f.
  4. Heike Düselder, Olga Sommerfeld: Aristocrazia alla periferia Cultura e governo della bassa nobiltà nella Germania nord-occidentale. Rapporto su un progetto di ricerca e mostra dell'Università di Osnabrück e del Museo all'aperto della Bassa Sassonia Museumsdorf Cloppenburg , visto il 2 giugno 2012
  5. greesiel-krummhoern.de: Grimersum , accesso il 2 giugno 2012.
  6. ^ Burgplatz a Grimersum è compilato - Emder Zeitung. Estratto il 24 ottobre 2017 . Burgplatz in Grimersum è riempito - Emder Zeitung ( Memento del l' originale dal 24 Ottobre 2017 in Internet Archive ) Info: Il dell'archivio collegamento è stato inserito automaticamente e non è stata ancora verificata. Si prega di controllare il collegamento originale e archivio secondo le istruzioni e quindi rimuovere questo avviso.  @1@ 2Modello: Webachiv / IABot / www.emderzeitung.de
  7. ^ Mettere in ordine a Burgplatz a Grimersum - Emder Zeitung. Estratto il 24 ottobre 2017 . Mettere in ordine alla Burgplatz in Grimersum - Emder Zeitung ( Memento del l' originale dal 24 ottobre 2017 in Internet Archive ) Info: Il dell'archivio collegamento è stato inserito automaticamente e non è stata ancora verificata. Si prega di controllare il collegamento originale e archivio secondo le istruzioni e quindi rimuovere questo avviso.  @1@ 2Modello: Webachiv / IABot / www.emderzeitung.de
  8. Grimersum: le rovine del castello scompaiono sottoterra. Estratto il 29 marzo 2021 .
  9. Grimersum: le rovine del castello scompaiono sottoterra. Estratto il 6 marzo 2019 .

Opiniones de nuestros usuarios

Massimo Rota

Avevo bisogno di trovare qualcosa di diverso sulla Beningaburgo (Grimersum), non la tipica roba che si legge sempre su internet e mi è piaciuto questo articolo sulla Beningaburgo (Grimersum), Ottimo post sulla Beningaburgo (Grimersum)

Valeria Dalla

Questa voce su Beningaburgo (Grimersum) mi ha aiutato a completare il mio lavoro per domani all'ultimo minuto. Mi vedevo già tornare su Wikipedia, cosa che l'insegnante ci proibisce di fare. Grazie per avermi salvato

Iolanda Bucci

Questo post su Beningaburgo (Grimersum) era proprio quello che volevo trovare

Chiara Cavallo

L'articolo sulla Beningaburgo (Grimersum) è completo e ben spiegato. Non toglierei o aggiungerei una virgola, L'articolo su Beningaburgo (Grimersum) è completo e ben spiegato