Benigno Aquino III.



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benigno Aquino III.. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benigno Aquino III. sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benigno Aquino III. e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benigno Aquino III.. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benigno Aquino III.! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benigno Aquino III., ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benigno Simeon "Noynoy" Cojuangco Aquino III. (Nato febbraio 8, 1960 in Manila ; giugno 24, 2021 ibid) è stato un filippino politico e Presidente della Repubblica delle Filippine . È stato eletto 15° presidente filippino nelle elezioni del 10 maggio 2010 ed è rimasto in carica fino al 2016.

biografia

Benigno Aquino III. era l'unico figlio dell'ex presidente Corazon Aquino e dell'ex senatore Benigno Aquino Jr. assassinato , insieme a quattro figlie .

Noynoy Aquino ha studiato economia all'Università di Ateneo de Manila e si è laureato nel 1981 con un Bachelor of Arts . Ha poi vissuto in esilio con la sua famiglia a Boston, negli Stati Uniti . Dopo l'omicidio di suo padre nell'agosto 1983, è tornato nelle Filippine, ma inizialmente non era politicamente attivo.

Nel febbraio 1986, sua madre Corazon Aquino divenne il nuovo presidente delle Filippine. Diciotto mesi dopo, il 28 agosto 1987, Noynoy Aquino fu coinvolto in una sparatoria durante un tentativo di colpo di stato del leader ribelle Gregorio Honasan contro sua madre e fu gravemente ferito da cinque colpi. Uno dei proiettili non è stato rimosso ed è rimasto bloccato in gola per il resto della sua vita.

Dalla fine degli anni '90, Noynoy Aquino ha intrapreso un'azione politica. Nel 1998 è diventato membro del filippina Partido liberale e nello stesso anno è stato eletto al parlamento come un membro del Congresso , dove ha rappresentato il 2 ° distretto di Tarlac Provincia nella Camera dei Rappresentanti fino al 2007 . Il 15 maggio 2007 è stato eletto al Senato , la camera alta del parlamento filippino, e ne è stato membro fino alla sua elezione a presidente nel 2010.

Il 9 settembre 2009, 40 giorni dopo la morte di sua madre Corazon Aquino, annunciò che si sarebbe candidato alle elezioni presidenziali del 2010. Il senatore Mar Roxas , anch'egli del Partito Liberale, aveva precedentemente ritirato la sua candidatura a favore di Aquinos. Il conteggio dei voti nelle elezioni presidenziali del 10 maggio 2010 è stato ufficialmente completato l'8 giugno 2010 e Noynoy Aquino è stato proclamato futuro presidente dal Congresso il 9 giugno. Con oltre 15,2 milioni di voti, ha guadagnato un vantaggio di circa 5,7 milioni di voti sul candidato secondo classificato Joseph Estrada . Il 30 giugno 2010 ha avuto luogo il giuramento e l'assunzione della carica di 15° Presidente delle Filippine.

Noynoy Aquino era cugino di secondo grado del politico Gilberto Teodoro , candidato anche lui alle presidenziali del 2010. Tuttavia, i due erano membri di partiti diversi.

Aquino è stato il primo presidente delle Filippine non sposato e senza figli. Ma ha avuto (una dopo l'altra) relazioni con almeno cinque donne significativamente più giovani. Nel 2013 è stato incluso nella lista annuale delle Cento persone più influenti dalla rivista in lingua inglese Time .

Noynoy Aquino è morto il 24 giugno 2021 all'età di 61 anni. Dal 2019 soffriva di varie malattie.

Guarda anche

curiosità

Durante il suo mandato come presidente, Aquino è stato principalmente indicato dai media come PNoy ( P residente Noy noy). Pronunciato Pinoy , il termine significa colloquialmente contemporaneamente filippino o filippino .

letteratura

link internet

Commons : Benigno Aquino III  - raccolta di immagini, video e file audio

Evidenze individuali

  1. ^ Morto l'ex presidente filippino Benigno «Noynoy» Aquino. In: Nau.ch . 24 giugno 2021, accesso 24 giugno 2021 .
  2. a b abs-cbnnews.com Noynoy pronto a candidarsi alla presidenza (ingl.)
  3. derstandard.at: Un altro Aquino per le Filippine
  4. NZZ : Aquino chiaro vincitore delle elezioni presidenziali nelle Filippine
  5. tagesschau.de: Aquino dichiara guerra alla corruzione ( Memento del 3 luglio 2010 in Internet Archive ) (recuperato il 30 giugno 2010)
  6. diepresse.com Opinione: Il figlio di Aquino non vuole potere (11 agosto 2009)
  7. inquirer.net Noynoy Aquino inoltre sorge . Estratto il 13 marzo 2010
  8. noynoy.ph A proposito di Noynoy ( Memento del 15 marzo 2010 in Internet Archive ) Estratto il 13 marzo 2010 (inglese)
  9. Focus : Benigno Aquino giura come nuovo Presidente , 30 giugno 2010.
  10. abs-cbn-news: Noynoy ha ignorato l'offerta presidenziale del cugino Gibo del 16 settembre 2009.
  11. Il TIME 100 del 2013 , accessibile il 9 gennaio 2014
  12. ^ L'ex presidente Benigno Aquino III muore a 61 anni. Estratto il 24 giugno 2021 (inglese).

Opiniones de nuestros usuarios

Marcello Valentini

Questo post su Benigno Aquino III. era proprio quello che volevo trovare

Felice Parodi

Finalmente un articolo su Benigno Aquino III. che è facile da leggere, Grazie per questo post su Benigno Aquino III.

Domenico Rosati

Per quelli come me che cercano informazioni su Benigno Aquino III., questa è un'ottima scelta

Rocco Ferrero

È un buon articolo sulla _variabilità. Dà le informazioni necessarie, senza eccessi