Benh Zeitlin



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Benh Zeitlin. Secoli e secoli di conoscenza umana su Benh Zeitlin sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Benh Zeitlin e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Benh Zeitlin. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Benh Zeitlin! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Benh Zeitlin, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Benh Zeitlin (nato il 14 ottobre 1982 nel Queens , New York ) è un regista americano . Il regista , sceneggiatore e compositore cinematografico , che ha lavorato come cameraman e montatore cinematografico sui suoi lavori, è membro del collettivo cinematografico indipendente "Court 13" di New Orleans . È diventato famoso per i suoi film Glory at Sea (2008) e Beasts of the Southern Wild (2012), ambientati nel sud della Louisiana . Quest'ultimo lavoro, il suo debutto cinematografico, gli è valso il premio principale al Sundance Film Festival e quattro nomination agli Oscar .

Vita

Infanzia, educazione e fondazione di "Court 13"

Benh Zeitlin è figlio di due folcloristi che hanno entrambi studiato all'Università della Pennsylvania . Suo padre Steve Zeitlin ha lavorato per la Smithsonian Institution e nel 1986 è stato il direttore fondatore dell'organizzazione no-profit "City Lore", il New York Center for Urban Culture. Sua madre, Amanda Dargan, ha lavorato con il marito al progetto City Play, un saggio fotografico che ha affrontato la vita dei bambini per le strade di New York, e conduce il programma educativo City Lore. Benh Zeitlin è cresciuto con sua sorella Eliza nella contea di Westchester , New York . Da bambino, i suoi genitori lo portavano spesso a Coney Island , dove incontrava una grande varietà di personalità ( "I miei eroi sono le persone selvagge, eccentriche e socialmente più deboli che hanno plasmato la mia vita da bambino. Ho trascorso molto tempo nel Spettacolo strano di Coney Island con uomini senza braccia o gambe che potevano arrotolare le sigarette [...] Penso che sia stata probabilmente la più grande influenza. " )

Zeitlin ha studiato presso l' università privata Wesleyan nel Connecticut vassoi studi cinematografici e la sociologia . Il suo primo cortometraggio, L' uovo di nove minuti , è stato realizzato durante i suoi studi . La lavorazione surreale del tessuto Moby Dick , che Zeitlin ha realizzato utilizzando prevalentemente la tecnologia stop-motion , gli è valsa il primo premio al festival di San José in California nella primavera del 2005 . Nel 2004 Zeitlin ha fondato il collettivo cinematografico indipendente Court 13 insieme ad altri amici studenti , a cui ha fatto parte da allora. Prende il nome da una sala da squash nel campus universitario, che i realizzatori hanno utilizzato come sala di registrazione per i loro cortometraggi. Il gruppo si descrive come un " movimento di base " e un "esercito cinematografico indipendente" di artisti e animatori le cui "grandi storie da parti minime" riguardano gruppi reali o persone ai margini della società.

Dopo aver completato i suoi studi nel 2004, Zeitlin ha lavorato in diverse professioni e ha viaggiato in tutto il mondo, compresa l'Europa. Aveva programmato di girare un nuovo progetto di cortometraggio su un'isola greca , ma non è riuscito, così come ha lavorato con il noto regista Jan vankmajer nella Repubblica Ceca . Zeitlin è stato uno dei suoi modelli insieme a Terrence Malick , John Cassavetes e Emir Kusturica (il premiato film di Kusturica Underground ha ispirato Zeitlin a diventare lui stesso un regista). Zeitlin afferma di vivere senza casa a Praga quando ha appreso dalla notizia della distruzione a New Orleans causata dall'uragano Katrina alla fine di agosto 2005 . Zeitlin aveva visitato la città da bambino e aveva deciso di girare la storia del suo prossimo cortometraggio sullo sfondo della devastante catastrofe della tempesta a New Orleans. In precedenza ha realizzato il cortometraggio The Origins of Electricity (2006), con due curiose lampadine come attori principali. Il film in stop-motion è stato realizzato nell'ambito del programma speciale da $ 99 dello Slamdance Film Festival , che prevedeva di realizzare un film entro 99 giorni con un budget inferiore a 99 dollari.

Successo con "Glory at Sea" e "Beasts of the Southern Wild"

Nel 2006 Zeitlin si è trasferito in Louisiana , dove è stato girato il cortometraggio di 25 minuti Glory at Sea , in cui ha lavorato come regista, sceneggiatore e al fianco di Dave Romer come compositore cinematografico. La produzione fantasy da 100.000 dollari mostra come un gruppo eterogeneo di sopravvissuti assembla una barca dai resti trovati per le strade e salpa, sperando di trovare il loro amante in fondo al mare. Glory at Sea , raccontato dalla prospettiva di una ragazza afroamericana annegata, è stato presentato in anteprima al festival cinematografico South by Southwest Texas all'inizio di marzo 2008 . Lo stesso Zeitlin non ha potuto partecipare alla prima dopo essere stato coinvolto in un grave incidente stradale in cui si è rotto l'anca e il bacino e si è slogato entrambe le caviglie. Il costo di $ 80.000 delle sue cure mediche è stato finanziato con l'aiuto di colleghi professionisti, poiché Zeitlin non aveva un'assicurazione sanitaria. Nel frattempo, Glory at Sea ha vinto numerosi premi ai festival statunitensi. Il New York Times ha elogiato il lavoro di regista di Zeitlin, che secondo loro si distingueva dalle masse di produzioni sull'uragano Katrina. Il film sposta la tragedia nel regno del mito e ricorda i solenni rituali di New Orleans come una volta.

Zeitlin ha raggiunto la sua svolta internazionale come regista nel 2012 con il suo primo lungometraggio Beasts of the Southern Wild , per il quale ha nuovamente creato la musica del film insieme a Dave Romer. Il dramma fantasy con attori dilettanti racconta di una ragazza afroamericana amante della natura che cresce con il padre gravemente malato nella remota palude della Louisiana e deve affrontare una tempesta in arrivo. La sceneggiatura era originariamente basata sull'opera teatrale Juicy and Delicious dell'amica autrice Lucy Alibar , che entrambi hanno riscritto come parte del workshop di sceneggiatura del Sundance Film Institute e che ha vinto il NHK Award 2010 al Sundance Film Festival . La produzione da 1,3 milioni di dollari, finanziata da varie fonti indipendenti, che Zeitlin ha descritto non come un sequel ma come "una sorta di continuazione" di Glory at Sea , è stata presentata in anteprima a fine gennaio 2012 in concorso al Sundance Film Festival. Beasts of the Southern Wild ha vinto il primo premio per il miglior lungometraggio . Il critico statunitense Manohla Dargis ha elogiato il film come uno dei migliori da proiettare al Sundance Film Festival degli ultimi due decenni. È una "favola magica e realistica" e un "viaggio da eroe, che recita in una parte meravigliosamente mitizzata della Louisiana meridionale [...]" . Il film di Zeitlin ha vinto altri premi a festival internazionali, tra cui la Caméra d'Or per il miglior film d'esordio al 65 ° Festival Internazionale del Cinema di Cannes nel maggio 2012. Nel 2013, Beasts of the Southern Wild è stato nominato per quattro Oscar , incluso lo stesso Zeitlin come miglior regista e insieme a Lucy Alibar per la miglior sceneggiatura adattata.

Benh Zeitlin vive con altri membri del collettivo cinematografico Court 13 in un appartamento condiviso a Bywater, New Orleans. Anche sua sorella Eliza appartiene al gruppo come scenografa , che ha descritto come la "testa visiva" dietro le produzioni di Court 13 .

Filmografia

  • 2005: Egg (cortometraggio)
  • 2006: The Origins of Electricity (cortometraggio)
  • 2008: Glory at Sea (cortometraggio)
  • 2012: Beasts of the Southern Wild
  • 2020: Wendy

Premi

link internet

Commons : Benh Zeitlin  - raccolta di immagini, video e file audio

Prove individuali

  1. a b Ealy, Charles: Girl è alle prese con la natura in "Bestie" infuse di folclore . In: Austin American-Statesman, 8 luglio 2012, p. D01.
  2. Arons, Rachel: il pericolo fin troppo reale di un bayou mitico . In: The New York Times, 10 giugno 2012, p. 14.
  3. a b c 'Beasting it' con Benh Zeitlin . In: Toronto Star , 13 luglio 2012, pagina E6.
  4. a b c d e Horn, John: Filming on the edge . In: Los Angeles Times , 17 giugno 2012, parte D, pagina 1.
  5. De La Vina, Marco; Newman, Bruce: "Villa Paranoia" in Danimarca vince il primo premio al Cinequest . In: San José Mercury News, 17 marzo 2005, pagina 3E.
  6. a b Schneller, Johanna: Wild Things . In: The Globe and Mail , 13 luglio 2012, pagina R1.
  7. descrizione in court13.com (consultato il 2 settembre 2012).
  8. a b Dargis, Manohla : At a Subtler Sundance, One Film Sparkles: Amazing Child, Tipic Grown-Ups . In: The New York Times , 28 gennaio 2012, sezione C, pagina 1.
  9. a b Powers, John (con aggiunte di Valerie Steiker): Wild at Heart . In: Vogue 202 (luglio 2012), n. 7, p. 68.
  10. ^ Snyder, S. James: Rooftop Films Raises ... Itself . In: The New York Sun, 2 giugno 2008, p. 13.
  11. ^ Lim, Dennis: The Angry Flood and the Stories In its Wake . In: The New York Times, 17 agosto 2008, p. 7.
  12. Denby, David: Going South . In: The New Yorker 88 (23 luglio 2012), n. 21, p. 80.
  13. Pond, Steve: Benh Zeitlin su "Beasts of the Southern Wild": "We Want to Create New Myths" su thewrap.com, 26 giugno 2012 (accesso 2 settembre 2012).

Opiniones de nuestros usuarios

Enrico Coppola

Grande post su Benh Zeitlin, Grande post su Benh Zeitlin

Rosanna Rizzi

Questo post su Benh Zeitlin era proprio quello che volevo trovare

Ciro Marchi

Avevo bisogno di trovare qualcosa di diverso sulla Benh Zeitlin, non la tipica roba che si legge sempre su internet e mi è piaciuto questo articolo sulla Benh Zeitlin, Ottimo post sulla Benh Zeitlin

Adele Mancini

L'informazione su Benh Zeitlin è molto interessante e affidabile, come il resto degli articoli che ho letto finora, che sono già molti, perché sto aspettando da quasi un'ora il mio appuntamento su Tinder e lui non si presenta, quindi penso che mi abbia dato buca. Colgo l'occasione per lasciare qualche stella per la compagnia e per cagare sulla mia fottuta vita