Bengt Nordenberg



Internet è una fonte inesauribile di conoscenza, anche quando si tratta di Bengt Nordenberg. Secoli e secoli di conoscenza umana su Bengt Nordenberg sono stati riversati, e vengono tuttora riversati, nella rete, ed è proprio per questo che è così difficile accedervi, poiché possiamo trovare luoghi in cui la navigazione può essere difficile o addirittura impraticabile. La nostra proposta è che non naufraghiate in un mare di dati riguardanti Bengt Nordenberg e che possiate raggiungere tutti i porti della saggezza in modo rapido ed efficiente.

Con questo obiettivo in mente, abbiamo fatto qualcosa che va oltre l'ovvio, raccogliendo le informazioni più aggiornate e meglio spiegate su Bengt Nordenberg. Abbiamo anche organizzato il sito in modo da renderlo facilmente leggibile, con un design minimalista e piacevole, assicurando la migliore esperienza d'uso e il più breve tempo di caricamento. Vi rendiamo tutto più semplice, in modo che l'unica cosa di cui dobbiate preoccuparvi sia imparare tutto su Bengt Nordenberg! Quindi, se pensate che abbiamo raggiunto il nostro scopo e sapete già quello che volevate sapere su Bengt Nordenberg, ci piacerebbe riavervi in questi mari calmi di sapientiait.com ogni volta che la vostra fame di conoscenza si risveglia.

Bengt Nordenberg , anche lui Benedict Nordenberg (nato il 22 aprile 1822 a Jämshög , Blekinge , 18 dicembre 1902 a Düsseldorf ), è stato un pittore di genere svedese della scuola di Düsseldorf .

Vita

Nordenberg nacque nel 1822 come figlio dell'inquilino Per Jönsson Nord (1785-1854) e di sua moglie Sissa Bengtsdotter nella città svedese meridionale di Jämshög. Sebbene la famiglia numerosa fosse povera, Nordenberg aveva nove fratelli, suo padre lo mandò a scuola a Karlshamn . Nordenberg, che amava leggere e ha iniziato a disegnare in tenera età, ha avuto l'opportunità all'età di dodici anni di fare un apprendistato con il pittore Brodin a Sölvesborg . All'età di 19 anni è diventato il suo operaio. All'età di 21 anni si iscrive alla Stockholm Art Academy , ma deve tornare a casa e andare a lavorare per mancanza di soldi. Nel 1846 riprese a studiare pittura all'Accademia di Stoccolma . I suoi primi dipinti, esposti subito dopo, furono premiati con cinque medaglie d'argento.

Nel 1851 si recò a Düsseldorf , dove arrivò in ottobre per continuare gli studi presso l' accademia d'arte locale . L'anno scorso, Carl d'Unker è stato il primo svedese a registrarsi lì. Nordenberg studiò all'Accademia di Düsseldorf con Theodor Hildebrandt fino al 1854 circa , interrotto da brevi viaggi in Svezia. Un altro studente svedese di Hildebrandt durante questo periodo era Kilian Zoll , con il quale Nordenberg era amico. Anche Marcus Larson ha studiato in questo periodo a Dusseldorf. Nordenberg ricevette ulteriori impulsi dal suo lavoro nello studio del pittore di genere norvegese freelance Adolph Tidemand , che divenne il suo modello artistico. Quest'ultimo aveva già iniziato a rappresentare motivi romantici ed etnografici della vita popolare scandinava alla fine degli anni Trenta dell'Ottocento . Insieme a Hans Fredrik Gude , il "Meister" di Nordenberg è stato considerato un eccezionale pittore del romanticismo nazionale norvegese sin dagli anni Quaranta dell'Ottocento .

Nel 1855, Nordenberg sposò la tata svedese Maria Charlotta Sutthof (18311905) a Lekaryd . Nel 1856, Nordenberg ricevette una borsa di viaggio dal governo svedese, che gli permise di studiare con Thomas Couture a Parigi per un anno e mezzo . Dopo un breve ritorno sul Reno, si recò a Roma nell'autunno del 1858 . Ma presto tornò a Düsseldorf, dove visse come pittore freelance fino alla sua morte nel 1902.

Dal 1856 al 1889 fu membro dell'associazione degli artisti di Düsseldorf Malkasten . Nordenberg ha tenuto lezioni private dal 1856 allo svedese Peter Eskilsson (1820-1872), dal 1877 alla svedese Augusta Jensen (1858-1936) e dal 1873 al nipote Henrik Nordenberg (1857-1928), che come lui ha lavorato come pittore freelance fino alla sua morte vissuto a Düsseldorf. Nordenberg ha ottenuto medaglie a Stoccolma (1845, 1847 e 1848), Lione (1866) e Londra (1879). Ha ricevuto una menzione speciale al Salon de Paris nel 1864 e all'Esposizione mondiale di Vienna nel 1873 . Nel 1872 fu insignito dell'Ordine Wasa . I ritratti di Nordenberg furono realizzati nel 1859 da Wilhelmina Lagerholm e nel 1886 da Karl Barthold Lindahl , marito di sua figlia Elna.

Lavoro (selezione)

L'obiettivo principale del lavoro di Nordenberg era la pittura di genere . Il suo soggetto preferito era la vita della popolazione rurale nelle province svedesi di Blekinge , Dalarna e Schonen , che dipingeva utilizzando le tecniche e l' iconografia della Scuola di pittura di Düsseldorf. Nordenberg ha anche creato ritratti e illustrazioni, oltre a immagini sacre, ad esempio per le chiese di Asarum, Gårdsby, Jällundtofta, Kungsbacka, Kyrkhult, Öljehults, Pjätteryd, Stenbrohult, Tingsås e Unnaryd.

  • Devozioni domestiche dei contadini a Blekinge , 1852
  • Passaggio alla chiesa, Dalarna (Kyrkrodd, Dalarna) , 1854
  • Ultima cena in una chiesa di campagna (svedese) , 1856
  • Consegna della decima a Skåne (Tiondemöte i skåne) , 1865
  • Prima del matrimonio (The Aufgebot) , 1870
  • Matrimonio a Värend , 1873
  • Pittore all'aperto (Frilufts Målaren) , 1881
  • I veterani , 1882
  • Domenica mattina a Blekinge , 1883
  • Salvataggio dopo il naufragio (Sjöräddning av skeppsbrutna) , 1883
  • Trasfigurazione di Cristo , pala d'altare, 1885

letteratura

  • Nordenberg, Bengt. In: Hermann Alexander Müller : Lessico dell'artista biografico. I contemporanei più famosi nel campo delle belle arti di tutti i paesi con i dettagli delle loro opere. Bibliographisches Institut, Lipsia 1882, p. 396 ( retrobibliothek.de digitalizzata ).
  • Georg Nordensvan: Nordenberg. 1. Bengt . In: Theodor Westrin (a cura di): Nordisk familjebok konversationslexikon och realencyklopedi . 2a edizione. nastro 19 : Mykenai-Norrpada . Nordisk familjeboks förlag, Stoccolma 1913, Sp. 1243-1244 (svedese, runeberg.org ).
  • Georg Nordensvan : Bengt Nordenberg . In: Svensk konst och svenska konstnärer i nittonde århundradet . Ny, Grundligt omarbetad upplaga - Nuova edizione completamente rivista. nastro 1 : I. Från Gustav III fino a Karl XV . Albert Bonniers Verlag, Stoccolma 1925, p. 527531 (svedese, runeberg.org - con foto dell'artista a p. 530).
  • Sven Christer Swahn: Bengt Nordenberg 18221902. Vekerum, 1975, ISBN 91-86787-10-1 (svedese).
  • Bettina Baumgärtel (a cura di): La scuola di pittura di Düsseldorf e il suo impatto internazionale 1819-1918. Michael Imhof Verlag, Petersberg 2011, ISBN 978-3-86568-702-9 , Volume 1: pp. 183, 184, 279, 344, 363, 371, 430, 433, 437; Volume 2: p. 420.

link internet

Commons : Bengt Nordenberg  - Raccolta di immagini, video e file audio
Wikisource: Bengt Nordenberg  - Fonti e testi completi

Prove individuali

  1. ^ Friedrich Schaarschmidt : Sulla storia dell'arte di Düsseldorf, specialmente nel XIX. Secolo . Associazione artistica per la Renania e la Vestfalia, Düsseldorf 1902, p. 176
  2. Articolo Bengt Nordenberg nel portale historiesajten.se , consultato il 10 settembre 2013 (svedese).
  3. ^ Friedrich Müller, Karl Klunzinger, Adolf Seubert : Gli artisti di tutti i tempi e di tutti i popoli. Terzo volume, M - Z, pubblicato da Ebner & Seubert, Stuttgart 1864, p. 189 ( books.google.de ).
  4. ^ Rudolf Wiegmann : The Royal Art Academy di Düsseldorf . Verlag der Buddeus'schen Buch und Kunsthandlung ( Eduard Schulte ), Düsseldorf 1856, p. 324 ( books.google.de ).
  5. Nordenberg Nanny su http://carl.kulturen.com , accesso 30 giugno 2018.
  6. Un ritratto di Tata fu dipinto dall'amico di Nordenberg, Kilian Zoll , nel 1856 ( illustrazione ).
  7. Il suo ultimo indirizzo a Düsseldorf era la casa in Ehrenstrasse 13 nel distretto di Pempelfort . - Vedi: Rubrica indirizzi di grandi paesi o rubriche commerciali e commerciali per i singoli stati e province dell'Impero tedesco. Berenberg, Hannover 1901, p. 1511.
  8. ^ Karl Barthold Lindahl: Konstnären Bengt Nordenberg , sito web del Museo d'arte di Göteborg nel portale emp-web-34.zetcom.ch .
  9. Descrizione in: Morgenblatt per lettori istruiti. N. 33 del 15 agosto 1852, p. 789, ( books.google.de ).
  10. Frilufts Målaren , galleria nel portale parashutov.livejournal.com , accesso 11 gennaio 2015
  11. Illustrazione in: H. Arnold Barton: Sweden and Visions of Norway. Politica e cultura 1814-1905. Southern Illinois University, 2003, ISBN 0-8093-2441-5 , ( books.google.de ).

Opiniones de nuestros usuarios

Augusto Spinelli

Finalmente un articolo su Bengt Nordenberg che è facile da leggere, Grazie per questo post su Bengt Nordenberg

Emma Rossini

Per quelli come me che cercano informazioni su Bengt Nordenberg, questa è un'ottima scelta

Isabella Bellini

Mio padre mi ha sfidato a fare i miei compiti senza usare affatto Wikipedia, gli ho detto che potevo farlo cercando in molti altri siti. Per mia fortuna ho trovato questo sito e questo articolo su Bengt Nordenberg mi ha aiutato a completare il mio compito. Ero quasi tentato di entrare in Wikipedia, dato che non riuscivo a trovare nulla su Bengt Nordenberg, ma per fortuna l'ho trovato qui, perché poi mio padre ha controllato la mia cronologia di navigazione per vedere dove ero stato. Ti immagini se entrassi in Wikipedia? Per fortuna ho trovato questo sito e l'articolo su Bengt Nordenberg qui. Ecco perché vi do le mie cinque stelle

Elisa Valenti

Grazie per questa voce su Bengt Nordenberg, è proprio quello che mi serviva, Grazie per questa voce su Bengt Nordenberg, è proprio quello che mi serviva

Adriano Pagano

Grande scoperta questo articolo su Bengt Nordenberg e tutta la pagina. Va direttamente nei preferiti, Grande scoperta questo articolo su Bengt Nordenberg e tutta la pagina